Split payment, nuove semplificazioni per i rimborsi IVA

In Gazzetta il nuovo Decreto del MEF che semplifica i rimborsi dell’IVA in via prioritaria.

È stato pubblicato (Gazzetta Ufficiale del 27 febbraio 2015) il nuovo Decreto del Ministero dell’Economia e Finanze del 20 febbraio 2015 che apporta una modifica al D.M. 23 gennaio 2015 in materia di split payment, il nuovo meccanismo di scissione dei pagamenti introdotto dalla Legge di Stabilità 2015 (L. 190/2014).

Ai fine di semplificare i meccanismi, il nuovo decreto prevede che i rimborsi IVA da erogarsi in via prioritaria ai contribuenti che effettuano le operazioni con il meccanismo dello split payment non siano assoggettati ai criteri previsti dall’art. 2, D.M. 22 marzo 2007, ovvero:

  • esercizio dell’attività svolta da almeno 3 anni
  • ammontare del credito Iva sia superiore a 10.000 euro per i rimborsi annuali o a 3.000 euro per i rimborsi trimestrali
  • eccedenza detraibile richiesta a rimborso di importo pari o superiore al 10% dell’importo complessivo dell’imposta assolta sugli acquisti e sulle importazioni effettuati nell’anno o nel trimestre a cui si riferisce il rimborso richiesto

Le disposizioni contenute nel nuovo Decreto si applicano a partire dalle richieste di rimborso relative al primo trimestre dell’anno d’imposta 2015; mentre le domande di richiesta di rimborso devono essere presentate entro il 30 aprile 2015 all’Agenzia delle Entrate.

Clicca qui per scaricare il decreto 20 febbraio 2015

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *