Split payment, ecco i chiarimenti su chi deve applicarlo e chi è esonerato. Sanatoria entro l’8 febbraio

Agenzia delle Entrate: nuovi chiarimenti su split payment e sanatoria per violazioni commesse

A partire dal primo gennaio 2015, le PA che acquistano beni e servizi non dovranno più pagare l’Iva ai fornitori per le fatture emesse, ma solo l’imponibile. L’Iva sarà versata direttamente all’erario dall’amministrazione acquirente. Questo quanto introdotto dalla Legge di Stabilità 2015 per innovare il sistema di riscossione dell’imposta e contrastare il fenomeno di evasione e le frodi Iva.
Al fine di specificare l’ambito soggettivo di applicazione della norma e fornire ulteriori chiarimenti, l’Agenzia delle Entrate ha diramato la Circolare 1/E del 9 febbraio 2015, sullo split payment.

Ambito di applicazione
Le PA individuate tenute ad applicare la scissione dei pagamenti sono:

  • Stato e altri soggetti qualificabili come organi dello Stato
  • Enti pubblici territoriali (Regioni, Province, Comuni, Città metropolitane) e consorzi tra essi costituiti (Comunità montane, Comunità isolane e Unioni di Comuni)
  • Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
  • Istituti universitari
  • Aziende sanitarie locali
  • Enti ospedalieri
  • Enti pubblici di ricovero e cura aventi prevalente carattere scientifico
  • Enti pubblici di assistenza e beneficenza
  • Enti pubblici di previdenza (INPS, Fondi pubblici di previdenza).

Soggetti esclusi
I soggetti esclusi dal meccanismo dello split payment sono:

  • Enti previdenziali privati o privatizzati
  • Ordini professionali
  • Enti ed istituti di ricerca,
  • Agenzie fiscali
  • Autorità amministrative indipendenti
  • ARPA
  • ACI
  • ARAN
  • AgID
  • INAIL
  • ISPO


Indice delle PA

Al fine di facilitare l’individuazione dei soggetti pubblici destinatari della disciplina della scissione dei pagamenti è possibile accedere (dal link riportato) all’Indice delle Pubbliche Amministrazioni.
Il fornitore, pertanto, potrà verificare direttamente nell’anagrafica dell’IPA la categoria di appartenenza e i riferimenti dell’ente pubblico acquirente.

Sanzioni e sanatoria
Non dovranno essere applicate sanzioni per le violazioni relative alle modalità di versamento dell’IVA commesse fino all’8 febbraio 2015.

 

Clicca qui per scaricare la Circolare 1/E, 9 febbraio 2015
Clicca qui per accedere all’indice delle PA contenente tutte le amministrazioni tenute all’applicazione dello split payment

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *