Sostanze cancerogene, ecco la guida alla prevenzione sui luoghi di lavoro

Sostanze cancerogene, ecco la guida alla prevenzione sui luoghi di lavoro

Sostanze cancerogene e agenti mutageni, l’Inail fornisce indicazioni su cosa sono e come prevenire i rischi sui luoghi di lavoro

Le sostanze cancerogene e gli agenti mutageni sono presenti in diversi ambiti lavorativi: nei Paesi industrializzati circa il 4% di tutti i decessi per tumore è riconducibile ad un’esposizione professionale. In Italia circa 6.400 decessi/anno per patologia tumorale sono attribuibili all’esposizione a cancerogeni presenti nell’attività lavorativa.
Sostanze o preparati cancerogeni e/o mutageni sono presenti in diversi settori: li si può trovare come materie prime (es. agricoltura, industria petrolchimica e farmaceutica, trattamenti galvanici, laboratori di ricerca), o come sottoprodotti derivati da alcune attività (es. saldatura degli acciai inox, asfaltatura stradale, produzione della gomma).
La normativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 81/2008) contiene prescrizioni specifiche e rigorose per la tutela dei lavoratori potenzialmente esposti ad agenti cancerogeni e mutageni, considerata la loro pericolosità per la salute umana.
In questo articolo proponiamo una interessante guida dell’Inail sulla gestione dei rischi connessi all’esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni sui luoghi di lavoro.
La guida, rivolta ai datori di lavoro, ai lavoratori e a tutte le figure professionali che si occupano di salute e sicurezza sul lavoro, analizza i rischi e le adeguate misure di prevenzione al fine di evitare o ridurre la probabilità che si verifichino dei danni al lavoratore.
Viene illustrato come riconoscere il pericolo e ad affrontarlo correttamente attraverso nozioni base sulla classificazione ed etichettatura degli agenti cancerogeni e mutageni, attraverso schede riassuntive dedicate ai principali agenti utilizzati nei luoghi di lavoro ed attraverso l’illustrazione delle misure da intraprendere al fine di controllare e ridurre al minimo il rischio di esposizione.
Il documento, dopo aver chiarito in quali ambienti di lavoro si può venire in contatto con gli agenti cancerogeni, fa una classificazione di quelli principali presenti.

In particolare, vengono affrontati i seguenti argomenti:

  • i tumori professionali
  • l’identificazione degli agenti cancerogeni e mutageni
  • il controllo del rischio di esposizione da parte dei lavoratori
  • le schede relative a sostanze cancerogene e mutagene in ambito lavorativo
  • le procedure corrette per lavorare sicuri
  • il riconoscimento delle malattie professionali

 

Clicca qui per scaricare la guida Inail su agenti cancerogeni e mutageni

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *