Immagine categoria varie e brevi

Società tra professionisti e Start-up innovative, dal MISE chiarimenti sui diritti annuali alle Camere di Commercio

Le società tra professionisti (cosiddette STP) sono tenute al versamento di un diritto annuale alle Camere di Commercio di importo commisurato al fatturato dell’esercizio precedente e non in misura fissa.

La Legge di Stabilità 2012 (Legge 12 novembre 2011, n. 183) e il Decreto Ministeriale 8 febbraio 2013 n. 34 hanno introdotto nell’ordinamento italiano la possibilità di costituire società per l’esercizio delle attività professionali regolamentate.
Le società tra professionisti (cosiddette STP) sono tenute al versamento di un diritto annuale alle Camere di Commercio di importo commisurato al fatturato dell’esercizio precedente e non in misura fissa.

Lo ha chiarito il Ministero dello Sviluppo economico, con la Nota protocollo n. 120930 del 17 luglio 2013, in seguito alle richieste di chiarimenti pervenute dalle Camere di Commercio.
L’articolo 7 del decreto 8 febbraio 2013 del Ministero della Giustizia prevede che le società tra professionisti siano iscritte in una sezione speciale del Registro delle Imprese.

Il Ministero chiarisce che le Stp sono tenute al versamento dell’importo pari a 200 euro previsto per la prima fascia di fatturato solo nel primo anno di iscrizione.
Per quanto riguarda invece le Start-up innovative, il Mise precisa che le imprese neo iscritte al Registro che richiedano sin dal primo momento di essere iscritte come Start-up innovative (che ne abbiano i requisiti) sono esonerate dal pagamento del diritto annuale, a decorrere dal 2013.
Inoltre, il Ministero fornisce ulteriori indicazioni sui requisiti che devono possedere le imprese per essere considerate start-up innovative.

Clicca qui per scaricare la Nota del MISE su Stp e Start-up innovative

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *