In Gazzetta i 250 milioni di euro per housing sociale

Il Ministero delle infrastrutture ha disposto un piano da 250 milioni di euro per interventi di rigenerazione e riorganizzazione urbana per housing sociale

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 27 agosto 2019 il decreto, e la relativa delibera CIPE, contenente un finanziamento di 250 milioni di euro stanziati dal Ministero delle infrastrutture per il programma di edilizia residenziale sociale (o housing sociale).

I fondi saranno suddivisi tra le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano in base allo schema di ripartizione approvato.

Il programma permetterà l’avvio di interventi di rigenerazione e riorganizzazione urbana che hanno l’obiettivo di migliorare e ampliare l’offerta di housing sociale, prevedendo anche la messa in sicurezza degli edifici esistenti mediante:

  • interventi di adeguamento o miglioramento sismico
  • interventi di efficientamento impiantistico.

Alla base di tale piano vi è il perseguimento di un “consumo di suolo zero”: l’obiettivo è cioè quello di innescare processi rigenerativi, che prevedano soltanto residualmente nuove costruzioni, orientati ad un’alta sostenibilità edilizia, con un efficientamento energetico da perseguire secondo i requisiti per “edifici a energia quasi zero”, così come previsto dalla normativa europea.

Le Regioni ora dovranno individuare i Comuni che possono presentare le proposte di intervento.

Con successivo decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle finanze, sarà approvato l’elenco dei Comuni segnalati dalle Regioni per l’ammissione al finanziamento. Con lo stesso decreto verranno definite le procedure, la tempistica e le modalità di monitoraggio del programma.

 Lo schema di ripartizione

tabella di ripartizione fondi del MIT

Tabella di ripartizione fondi del MIT

 

Clicca qui per scaricare il decreto MIT con le tabelle di ripartizione

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *