Immagine categoria varie e brevi

Smart&Start Italia: arrivano 250 milioni di euro per le imprese innovative

In arrivo 250 milioni di euro per le start up innovative, anche quelle non ancora costituite. Ecco le FAQ per saperne di più.

 

A favore delle start up innovative (i cui requisiti sono indicati dall’ art. 25 del D.L. 179/2012) il Ministero dello sviluppo economico ha messo a disposizione 250 milioni di euro.

Da lunedì 16 febbraio 2015 è possibile presentare le domande di accesso al bando Smart&Start Italia a favore delle nuove e piccole imprese digitali con programmi di investimento a forte contenuto tecnologico ed innovativo.

Il bando prevede un finanziamento a tasso zero con copertura fino all’80%, per progetti dal valore compreso tra 100.000 euro e un milione e mezzo di euro, presentati da imprese innovative con meno di 48 mesi di vita al momento della presentazione della domanda di agevolazione.
Possono accedere all’agevolazione anche società non ancora costituite: potrà presentare la domanda uno dei futuri soci, a condizione che l’adempimento venga effettuato in seguito.
Inoltre, il 20% del finanziamento può essere a fondo perduto per i programmi realizzati in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia e nel territorio del cratere aquilano.

Per inviare la domanda è necessario collegarsi al portale telematico Invitalia, su cui è possibile trovare tutta la documentazione necessaria e le FAQ (risposte alle domande più frequenti).

Clicca qui per scaricare le FAQ del bando Smart&Start
Clicca qui per accedere al portale Invitalia

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *