Tracciabilità macerie sisma 2009: arrivano dal SISTRI le istruzioni

Pubblicata la procedura per il monitoraggio e il tracciamento della movimentazione delle macerie relative al sisma 6 aprile 2009: modalità di iscrizione e procedure operative

Il Ministero dell’Ambiente ha pubblicato sul portale SISTRI il documento contenente la nuova procedura per la gestione e la tracciabilità delle macerie relative al sisma 2009:

Procedura per il tracciamento delle macerie del sisma del 6 aprile 2009 (Ver. 1.0 del 12 luglio 2017).

Ricordiamo che, a decorrere dal 1° gennaio 2017, il tracciamento dei percorsi dei mezzi di trasporto deve essere realizzato tramite il sistema SISTRI, obbligatorio per legge per tutte le tipologie di rifiuti classificati come “pericolosi”.

Documento SISTRI

Il documento offre un valido supporto informativo ai soggetti coinvolti nelle attività di trasporto delle macerie nelle aree del cratere. L’obiettivo è quello di garantire il tracciamento dei percorsi effettuati e il monitoraggio delle informazioni relative alla movimentazione degli stessi. Contiene, in pratica, le modalità di iscrizione e le relative procedure operative SISTRI.

Nello specifico:

  • modalità di iscrizione
  • modalità di pagamento dei contributi
  • dotazioni tecnologiche del SISTRI (Dispositivi USB e Black Box)
  • distribuzione dei dispositivi SISTRI
  • gestione della Black Box
  • comunicazioni al SISTRI e gestione del fascicolo azienda
  • modalità operative per il tracciamento delle macerie

Modalità operative

In pratica, l’azienda che svolge l’attività di raccolta deve richiedere un dispositivo USB per la sede legale, uno per ogni unità locale eventualmente iscritta nonché un dispositivo USB per ciascun veicolo destinato al trasporto delle macerie.

Il dispositivo Black Box, da installare su ciascun veicolo che trasporta rifiuti, ha la funzione di monitorare il percorso effettuato dal medesimo.

Le Black Box sono associate ad uno specifico dispositivo USB, così che la Black Box è in grado di interagire con il SISTRI.

Sanzioni

Per la mancata o incompleta esecuzione delle comunicazioni relative alla demolizione e rimozione dei materiali derivanti da interventi edilizi privati conseguenti al sisma 2009, è previsto:

  • revoca della quota di contributo
  • revoca della autorizzazioni ed abilitazioni al trasporto a carico delle ditte inadempienti

 

Clicca qui per scaricare il manuale SISTRI

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *