Sistemi antincendio: in italiano la UNI EN 13565-1:2019 e la UNI EN 15004-1:2019

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Recepite anche in lingua italiana le UNI EN 13565-1 e la EN 15004-1 relative ai sistemi fissi con estinguenti a schiuma e gassosi

L’UNI, l’Ente Italiano di Normazione, rende noto che sono state recepite in italiano due norme relative ai sistemi antincendio, nello specifico si tratta:

  • della UNI EN 13565-1:2019 “Sistemi fissi di lotta contro l’incendio – Sistemi a schiuma – Parte 1: Requisiti e metodi di prova per i componenti”;
  • della UNI EN 15004-1:2019 “Installazioni fisse antincendio – Sistemi a estinguenti gassosi – Parte 1: Progettazione, installazione e manutenzione”.

Le due norme sono state elaborate dalla commissione Protezione attiva contro gli incendi recependo anche in lingua italiana la EN 13565 parte 1 e la EN 15004 parte 1.

Le norme sui sistemi antincendio

Di seguito analizziamo nel dettaglio le due norme UNI:

La UNI EN 13565-1:2019

Il primo documento stabilisce i requisiti per i materiali, la costruzione e le prestazioni di componenti di sistemi fissi di estinzione incendi che utilizzano liquidi schiumogeni concentrati, ad esclusione di pompe, motori e torrette di controllo remoto.

I componenti trattati sono:

  • miscelatori;
  • spruzzatori;
  • unità a manichetta semi-sottosuperficie;
  • lance;
  • generatori di schiuma a bassa/media espansione;
  • generatori di schiuma ad alta espansione;
  • camere schiuma;
  • serbatoi e recipienti a pressione.

I metodi di prova sono indicati nelle appendici dalla A alla K. Sono anche indicati requisiti per fornire i dati caratteristici necessari alla corretta applicazione dei componenti.

Se non diversamente specificato le pressioni sono quelle sui manometri espresse in bar. I requisiti della norma non trattano, salvo dove indicato, l’utilizzo di combinazioni di componenti per formare una parte, o la totalità, di un sistema di lotta contro l’incendio.

I componenti conformi alla norma non sono necessariamente compatibili l’uno con l’altro. I requisiti per pompe, motori e il funzionamento di componenti meccanici (cioè le torrette a controllo remoto) non rientrano nel suo scopo e campo di applicazione.

La UNI EN 15004-1:2019

Il secondo documento specifica i requisiti e fornisce raccomandazioni per:

  • la progettazione;
  • l’installazione;
  • il collaudo;
  • la manutenzione;
  • la sicurezza,

di sistemi a estinguenti gassosi in edifici, impianti o altre strutture, nonché le caratteristiche dei vari agenti estinguenti e dei tipi di incendio per i quali essi costituiscono un mezzo estinguente idoneo.

Tratta i sistemi a saturazione totale relativi principalmente a edifici, impianti industriali e altre applicazioni specifiche, che utilizzano agenti estinguenti gassosi elettricamente non conduttivi che non lasciano residui dopo lo scarico e per le quali sono attualmente disponibili dati sufficienti per consentire la verifica delle caratteristiche di prestazione. Non è applicabile per la soppressione delle esplosioni.

Inoltre la norma non è intesa per indicare l’approvazione degli agenti estinguenti elencati al suo interno da parte delle autorità appropriate, in quanto altri agenti estinguenti possono essere ugualmente accettabili. L’anidride carbonica (CO2) non è inclusa in quanto è trattata da altre norme internazionali.

Si applica agli agenti estinguenti elencati nel prospetto presente all’interno del documento. Infine la UNI EN 15004 parte 1 è previsto che venga utilizzata unitamente alle parti indicate della EN 15004 relative agli agenti estinguenti.

 

antifuocus

Clicca qui per scaricare dal sito UNI la UNI EN 13565-1:2019

Clicca qui per scaricare dal sito UNI la UNI EN 15004-1:2019

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *