Sisma in Abruzzo: continuano le indagini degli esperti

Proseguono le indagini dei numerosi esperti delle università e dei centri di ricerca nelle zone dell’Abruzzo colpite dal sisma del 6 aprile 2009.

Proseguono le indagini dei numerosi esperti delle università e dei centri di ricerca nelle zone dell’Abruzzo colpite dal sisma del 6 aprile 2009.

In particolare l’Università della Basilicata ed il Consorzio ReLuis aggiornano frequentemente i risultati delle indagini e delle prove che stanno conducendo.

Il consorzio ReLuis ha reso disponibili le versioni aggiornate dei documenti disponibili in allegato alla newsletter n. 146 di BibLus-net:

  • Preliminary Studi of L’Aquila Earthquake Ground Motion (v.3.00)
  • Report on the damages on buildings following the seismic event of 6th of april 2009 time 1.32 (utc) – l’aquila m=5.8 (v1.20)

Il Prof. Marco Mucciarelli dell’Università degli Studi della Basilicata, invece, coordina un gruppo di lavoro che ha reso disponibile i risultati delle Misure Geofisiche effettuate.
Tali misure geofisiche sono state effettuate a supporto di studi che possono essere considerati di secondo livello secondo quanto previsto dagli “Indirizzi e criteri generali per la microzonazione sismica”, recentemente editi dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome con il Dipartimento di Protezione Civile.
Gli “Indirizzi e criteri generali per la microzonazione sismica” non sono ancora stati resi pubblici.

Clicca qui per scaricare “Preliminary Studi of L’Aquila Earthquake Ground Motion (v.3.00) “
Clicca qui per scaricare “Report on the damages on buildings following the seismic event of 6th of april 2009 time 1.32 (utc) – l’aquila m=5.8 (v1.20)”
Clicca qui per scaricare la documentazione dell’Università della Basilicata

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *