Sicurezza piscine, il quaderno Inail per ridurre gli incidenti

Sicurezza piscine, dall’Inail la guida per prevenire gli infortuni, con indicazioni sulla normativa, rischi e requisiti di sicurezza e procedure di primo soccorso

L’Inali ha pubblicato un nuovo quaderno per la salute e la sicurezza in merito all’uso delle piscine, al fine di garantire una maggiore informazione sulle fonti di pericolo.

Si tratta di un documento che, con linguaggio semplice ed immagini ben dettagliate, fornisce un valido e pratico supporto agli utenti, in particolare ai bambini, ai genitori e al personale di sorveglianza delle piscine, sia pubbliche che private.

Il vademecum intende informare sui potenziali rischi presenti nelle strutture natanti e sugli infortuni possibili, fornendo contemporaneamente elementi per il controllo e la prevenzione di tali rischi ed informazioni circa gli adempimenti tecnico-normativi, gli aspetti organizzativi e comportamentali.

Partendo dalla descrizione generale del nuoto e dalla classificazione delle piscine, il documento descrive i possibili infortuni, le indicazioni sulla normativa corrente nazionale e regionale, i rischi da agenti fisici chimici e microbiologici, i requisiti di sicurezza e igienico sanitari, ambientali, gli elementi di controllo e, soprattutto, le indicazioni di primo soccorso.

Ecco, nel dettaglio, gli argomenti trattati:

  • infortuni
  • aspetti legislativi
  • classificazione delle piscine
  • utenti e personale
  • requisiti dell’impianto
  • requisiti igienico-ambientali
  • requisiti di sicurezza e controlli
  • scivoli acquatici, normativa tecnica
  • piscine ad uso dei bambini
  • rischi per la salute
  • protezione dai raggi solari
  • primo soccorso nel caso di annegamento

 

Clicca qui per scaricare il quaderno Inail sulle piscine

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *