Sicurezza e tutela della salute negli uffici: le indicazioni per videoterminali, stampanti e fotocopiatrici, tavoli e sedie, cassettiere, microclima e illuminazione

Sul sito di Suva è stata pubblicata la scheda "Sicurezza sul lavoro e tutela della salute per le PMI del settore terziario: uffici".

Sul sito di Suva è stata pubblicata la scheda “Sicurezza sul lavoro e tutela della salute per le PMI del settore terziario: uffici”.
La scheda illustra i problemi e i rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori negli uffici ed è rivolta alle aziende del settore terziario le cui attività non comportano pericoli particolari (ad esempio amministrazioni pubbliche, banche, assicurazioni e altre aziende che impiegano solo personale d’ ufficio).
Il documento si pone l’obiettivo di evidenziare “dove si celano i pericoli d’infortunio e i rischi per la salute e spiega come affrontarli”.
Gli aspetti esaminati sono quattro:

  1. edifici (rischio d’inciampare, visibilità ridotta, pericolo di scivolare, pavimenti, porte vetrate e porte con inserti in vetro, vie di fuga, uscite di sicurezza, scale,etc.);
  2. posto di lavoro e installazioni (videoterminale, arredi, elementi elettrici sotto tensione, attività con apparecchi elettrici, clima dei locali, aerazione, luce naturale, illuminazione artificiale, etc.);
  3. persone, comportamenti e carico psico-fisico (attività permanente in posizione seduta, ausili di salita, sollevare e portare carichi, fattori di disturbo, rumore, odori, fumo, persone tenute a lavorare da sole, etc);
  4. organizzazione del lavoro e protezioni speciali (mancato rispetto dell’orario di lavoro, mancanza di pause e di periodi di riposo, stress e organizzazione del lavoro)

Clicca qui per scaricare “Sicurezza sul lavoro e tutela della salute per le PMI del settore terziario: uffici”

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *