Immagine categoria varie e brevi

Semplicità e trasparenza nella bolletta elettrica e gas: ecco i criteri per bolletta 2.0 in un solo foglio

La “rivoluzione della bolletta”, una novità che riguarda famiglie, professionisti e imprese, è stata approvata dall’ AEEG (Autorità per l’energia elettrica e gas) e arriverà fisicamente nelle nostre case o telematicamente sui nostri computer, tablet e smartphone a partire da settembre 2015.

 

Addio alla vecchia bolletta, arriva la “bolletta 2.0”: un solo foglio con tutti gli elementi essenziali di spesa e di fornitura ben evidenziati, format più semplice, snello, per renderla più chiara, moderna e comprensibile.
La “rivoluzione della bolletta”, una novità che riguarda famiglie, professionisti e imprese, è stata approvata dall’ AEEG (Autorità per l’energia elettrica e gas) e arriverà fisicamente nelle nostre case o telematicamente sui nostri computer, tablet e smartphone a partire da settembre 2015.

La semplificazione riguarda in particolare i contenuti e i termini utilizzati nella bolletta sintetica: ad esempio gli attuali “servizi di vendita” si chiameranno “spesa per la materia energia/gas naturale”, mentre i “servizi di rete” diventano “spese per il trasporto e la gestione del contatore”.
Nella prima pagina della bolletta sarà indicato anche il costo medio unitario del kW ora standard metro cubo, come rapporto tra la spesa totale e i consumi fatturati.
Chi volesse approfondire le diverse voci di spesa, potrà comunque richiedere al proprio fornitore gli elementi di dettaglio, con le diverse pagine con la descrizione analitica delle componenti che determinano la spesa complessiva.
Gli elementi di dettaglio saranno sempre forniti in caso di risposta ai reclami.

L’operazione bolletta 2.0 prevede inoltre l’attivazione di strumenti di servizio, fra i quali una Guida interattiva della bolletta che verrà resa disponibile on-line sul sito dell’Autorità, con la spiegazione di tutte le voci di spesa (per un cliente servito in tutela) anche in base ai termini utilizzati nel Glossario della Bolletta.
Tutti i dettagli sono presenti nella Delibera 501/2014/R/com pubblicata dall’AEEG, proposta in allegato.

È opportuno chiarire che i criteri previsti possono essere applicati nei confronti dei clienti di piccola dimensione, che comprendono tutti i clienti del servizio elettrico alimentati in bassa tensione e tutti i clienti del servizio gas naturale con consumi fino a 200.000 Smc (standard metro cubo), ad esclusione:

  • delle forniture destinate all’illuminazione pubblica
  • delle forniture destinate alle amministrazioni pubbliche, per le quali valgono gli obblighi previsti dalla normativa in tema di fatturazione elettronica

Clicca qui per scaricare la delibera 501/2014/R/com
Clicca qui per scaricare l’Allegato A

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *