Scuole nuove, scuole sicure, scuole più belle: al via il piano di edilizia scolastica

Per rilanciare l’edilizia e rendere le scuole più sicure il Governo, come annunciato da tempo (V. art. “La “svolta buona” del nuovo Governo. Ecco le misure previste su Irpef, Irap, bonus mobili, edilizia sociale e Durc”) stanzierà fondi per effettuare semplici interventi, dalla tinteggiatura all’efficientamento energetico, fino a giungere alla totale demolizione.

Il piano di edilizia scolastica coinvolgerà ben 20.845 edifici su base nazionale per investimenti pari ad un totale di circa 1 miliardo di Euro, divisi in tre settori di intervento:

  • #scuole nuove: la costruzione di nuovi edifici scolastici o di rilevanti manutenzioni, grazie allo sblocco del patto di Stabilità per 404 cantieri in corso o immediatamente cantierabili, con progetti dall’importo medio di un milione, per circa 244 milioni di Euro
  • #scuole sicure: la messa in sicurezza ed agibilità degli edifici scolastici esistenti, grazie ai 400 milioni di Euro reperiti riprogrammando Fondi di Sviluppo e Coesione
  • #scuole belle: interventi di piccola manutenzione, decoro e ripristino funzionale degli edifici scolastici esistenti grazie ai 110 milioni che saranno abbinati a 40 milioni in capo al MIUR e ulteriori 300 milioni sono in attesa di essere sbloccati nel 2015, per un totale di 450 milioni di Euro

Clicca qui per vedere nel dettaglio l’elenco completo dei Comuni interessati

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *