Sconto prevenzione: l’incentivo Inail sulla sicurezza nei luoghi di lavoro

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Entro il 2 marzo si può chiedere all’Inail lo sconto sul premio per gli interventi aggiuntivi relativi alla sicurezza nei luoghi di lavoro

Scade il 2 marzo 2020 il termine per richiedere all’Inail la riduzione del premio per interventi aggiuntivi (sconto prevenzione 2019) di miglioramento delle condizioni di prevenzione nei luoghi di lavoro effettuati nel 2019.

Lo “sconto”, il cui nome ufficiale è “oscillazione per prevenzione”, è la riduzione del tasso di premio assicurativo, accordato dall’Inail alle imprese che nel 2019 abbiano realizzato interventi migliorativi delle condizioni di sicurezza e salute sul lavoro in aggiunta a quelli già previsti per legge.

Lo sconto Inail

Di seguito una sintesi degli aspetti più rilevanti dello “sconto” Inail.

Scadenze

La scadenza per la presentazione della domanda diretta a fruire di questo beneficio è fissata di regola al 28 febbraio, il 29 in caso di anno bisestile. Poiché nel 2020 esso cade di sabato, il termine è prorogato al primo giorno feriale successivo, lunedì 2 marzo.

Chi può richiederlo

A presentare la domanda di riduzione del tasso possono essere le aziende che abbiano i requisiti per il rilascio della regolarità contributiva e assicurativa.

Inoltre, esse devono essere in regola con le disposizioni di legge in tema di prevenzione degli infortuni e di igiene e sicurezza sul lavoro. Anche le imprese giovani con due anni di attività possono beneficiare della riduzione, a loro applicabile nella misura fissa dell’8%.

Interventi migliorativi

I miglioramenti considerati validi, articolati in 5 sezioni, sono distinti in interventi di carattere generale, di carattere generale ispirati alla responsabilità sociale, trasversali, settoriali generali e settoriali.

Tra gli esempi di interventi ritenuti meritevoli per la richiesta di riduzione sono riportati l’adozione o il mantenimento di sistemi di gestione della sicurezza sul lavoro idoneamente certificati, la segnalazione di quasi infortuni o di mancati incidenti lavorativi, le agevolazioni sociali concesse ai dipendenti, le convenzioni con le ASL per campagne anti fumo, abuso di alcool e sostanze stupefacenti.

Il reinserimento dei lavoratori infortunati

Anche la partecipazione al premio “Imprese per la sicurezza”, promosso da Inail e Confindustria in collaborazione con Apqi e Accredia, viene considerata positivamente ai fini della domanda di riduzione. Stesso discorso per il reinserimento lavorativo di dipendenti con disabilità da lavoro, una delle novità introdotte nel 2019.

La richiesta per lo sconto prevenzione

La domanda deve essere inoltrata esclusivamente in modalità telematica attraverso i Servizi online del portale Inail. Sul sito sono disponibili anche le istruzioni d’uso.

Contestualmente vanno presentati i documenti che attestino gli interventi migliorativi effettuati.

Entro i 120 giorni successivi al ricevimento della domanda, l’Inail comunica all’azienda che ha richiesto lo sconto il provvedimento adottato.

La riduzione viene applicata dall’impresa stessa

La riduzione viene accordata soltanto dopo l’accertamento dei requisiti di regolarità contributiva del datore di lavoro richiedente, secondo quanto precisato nella circolare Inail 61/2015.

Essa può operare solamente per l’anno nel quale è stata presentata la domanda e viene applicata dall’azienda stessa all’atto di regolazione del premio dovuto per lo stesso anno.

 

certus-ldl
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *