Immagine categoria approfondimenti tecnici

SCIA, certificato di agibilità, DURC, agenda digitale: tutte le novità del “Decreto del Fare” nello speciale di BibLus-net

Novità per SCIA, Certificato di agibilità, DURC, Terre e rocce da scavo, Infrastrutture.

Rilanciare la crescita alleggerendo il carico burocratico su imprese, sbloccando i cantieri e semplificando gli adempimenti per i cittadini.

Questo è l’obiettivo del Decreto Legge approvato il 15 giugno 2013 dal Consiglio dei Ministri, subito ribattezzato “Decreto del Fare”, in attesa di pubblicazione in Gazzetta.

Il provvedimento contiene una serie di interventi che avranno un impatto diretto nel settore dell’edilizia privata e pubblica.
In particolare interviene su:

  • SCIA
  • Certificato di agibilità
  • DURC
  • Terre e rocce da scavo
  • Infrastrutture
  • Semplificazioni di vario tipo
  • Agevolazioni per cittadini e imprese

Allo scopo di fornire ai lettori un quadro sintetico di queste e delle altre misure previste, la redazione di BibLus-net mette a disposizione uno speciale dedicata al “Decreto del Fare”.

Contestualmente al Decreto del Fare, il Governo ha approvato anche un Disegno di Legge (il cosiddetto DDL Semplificazioni) che contiene un corposo pacchetto di interventi di sburocratizzazione (molti dei quali riguardanti la sicurezza e le pratiche edilizie). Per ulteriori approfondimenti, si rimanda all’articolo (“V. art. “Disegno di Legge Semplificazioni, nella bozza misure anche sul permesso di costruire“).

N.B.: La sintesi qui proposta fa riferimento all’ultima bozza disponibile al momento della pubblicazione di questo speciale. La redazione di BibLus-net si riserva di aggiornare il documento non appena sarà disponibile il testo ufficiale del provvedimento.

Clicca qui per scaricare lo Speciale di BibLus-net sul “Decreto del Fare”

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *