Presentazione domande Sabatini ter, novità nella circolare marzo 2017

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Presentazione domande Sabatini ter: ulteriori variazioni alla modalità di presentazione. Modificate le circolari 14036 e 17677 con la sostituzione dell’allegato 6/A

La legge di Bilancio 2017 ha prorogato al 31 dicembre 2018 il termine per la concessione dei finanziamenti per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature da parte delle piccole e medie imprese.

Inoltre, è prevista:

  • l’ammissione anche a investimenti in tecnologie digitali e tracciamento e pesatura rifiuti, investimenti 4.0
  • una maggiorazione del 30% del contributo statale in conto impianti per gli investimenti in tecnologie digitali e tracciamento e pesatura rifiuti, rispetto agli investimenti ordinari

Con la circolare n.14036 del 15 febbraio 2017 il Mise ha fornito le istruzioni necessarie alla corretta attuazione degli interventi, nonché gli schemi di domanda e di dichiarazione e l’ulteriore documentazione che l’impresa è tenuta a presentare per poter beneficiare delle agevolazioni.

Successivamente, la circolare n. 17677 del 24 febbraio 2017 dà ulteriori chiarimenti necessari per la migliore attuazione degli interventi in relazione ai contenuti della circolare 14036/2017; contiene le modalità di presentazione delle domande di agevolazione che possono accedere alla maggiorazione del contributo del 30%.

In particolare, l’allegato 6/A della circolare 14036 /2017, che individua i beni rientranti tra gli investimenti 4.0, viene sostituito dal nuovo allegato 6/A presente nella circolare 17677/2017.

Con la recente circolare direttoriale 9 marzo 2017, n.22504, il Ministero dello sviluppo economico ha apportato alcune variazioni alle circolari n. 14036/2017 e n.17677/2017 dello scorso febbraio.

Circolare 22504/2017, le novità

Ecco le novità introdotte nella circolare direttoriale 9 marzo 2017, n.22504:

  • l’allegato 6/A alla circolare n. 17677 del 24 febbraio 2017 è sostituito da un nuovo allegato 6/A, al fine di uniformare l’elenco dei beni materiali rientranti tra gli investimenti in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti
  • il punto 8.7 della circolare n. 14036 del 15 febbraio 2017 è sostituito dal seguente:

Con riferimento al settore della produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura, le agevolazioni sono concesse nel rispetto dell’art. 2 del regolamento (UE) n. 1388/2014, che prevede la non applicabilità dello stesso in caso di progetti con spese ammissibili superiori a 2 milioni di euro e aiuti di importo superiore a 1 milione di euro per beneficiario e per anno

In allegato alla circolare, la nuova versione dell’allegato 6/A contenente l’elenco dei beni materiali rientranti tra gli investimenti sul cui importo viene applicato un tasso di interesse pari al 3,575% per il calcolo del contributo.

 

Clicca qui per scaricare la circolare 9 marzo 2017, n.22504

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *