Ristrutturazione edilizia e detrazione fiscale, come fare per ottenerla? Dall’Agenzia delle Entrate la nuova guida aggiornata

La detrazione IRPEF ammonta al 50% per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 30 giugno 2013, per un massimo di spesa, raddoppiato, pari a 96.000 euro per unità immobiliare.

La detrazione fiscale del 36%, la più diffusa fra le agevolazioni concesse per la ristrutturazione, dopo continue modifiche normative è entrata a regime ordinario dal primo gennaio 2012.

Le procedure e gli adempimenti burocratici che occorre soddisfare per usufruire della detrazione sono contenute nella nuova guida dell’Agenzia delle Entrate, aggiornata al mese di agosto 2012, con tutte le novità in materia di potenziamento della detrazione.
In particolare, con il Decreto Legge 83/2012 (Decreto Crescita) si è intervenuti innalzando la percentuale di detrazione IRPEF al 50% per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 30 giugno 2013, per un massimo di spesa, raddoppiato, pari a 96.000 euro per unità immobiliare.

Nella guida dell’Agenzia le indicazioni su come richiedere e ottenere il beneficio fiscale, in dettaglio:

  • Chi usufruisce della detrazione
  • La tipologia di immobile soggetto a detrazione
  • I lavori a cui spetta l’agevolazione
  • La documentazione tecnica da trasmettere
  • Le spese ammesse alla detrazione
  • Come si perde l’agevolazione
  • Cosa succede in caso di cambio possesso
  • Cumulabilità con detrazione Irpef per risparmio energetico

Clicca qui per scaricare la guida dell’Agenzia delle Entrate, agosto 2012

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *