Rischio idrogeologico, le linee guida del Governo

Rischio idrogeologico, da Italiasicura le linee guida per la programmazione e la progettazione degli interventi tramite schede tematiche

L’Italia è un Paese ad alto rischio idrogeologico e pertanto è di fondamentale importanza garantire interventi di prevenzione. A tal riguardo segnaliamo le Linee guida per le attività di programmazione e progettazione degli interventi per il contrasto del rischio idrogeologico, realizzate dal Governo (Italiasicura).

La pubblicazione ha l’obiettivo di fornire un valido strumento alle amministrazioni pubbliche ed ai professionisti impegnati nel settore degli interventi strutturali per la riduzione del rischio idrogeologico e per la prevenzione di frane e danni causati da alluvioni.

Il documento si compone di 12 schede sintetiche che contengono una serie di indicazioni da seguire.

Ecco gli argomenti trattati:

  • valutazione del rischio ed esplicitazione dei relativi criteri di gestione
  • valutazione comparata delle diverse opzioni tecniche, attraverso metodi di analisi benefici/costi
  • coerenza dell’intervento con la pianificazione e programmazione vigente
  • analisi sistemica e aspetti spaziali, con riguardo ai fenomeni indotti e non aggravio del rischio alla scala del bacino idrografico
  • analisi sistemica, aspetti temporali e verifica sull’intero ciclo di vita dell’opera
  • valutazioni di carattere idrologico e idraulico-fluviale
  • valutazioni di carattere geologico
  • effetti dell’intervento sulla morfodinamica fluviale e costiera
  • effetti dell’intervento sull’ecosistema fluviale, ripario e costiero e sulla chimica delle acque
  • effetti sociali ed economici dell’intervento
  • considerazioni relative alla resilienza dell’intervento, anche nei confronti di scenari di cambiamento climatico
  • codifica e georiferimento delle informazioni essenziali dell’intervento

Ciascuna delle schede è così articolata:

  • indice di rilevanza rispetto ai fenomeni alluvionali, geomorfologici di versante e marittimi/costieri
  • inquadramento generale
  • indicazioni
  • riferimenti normativi specifici
  • rimandi ai contributi pervenuti
  • riferimenti bibliografici e operativi specifici

 

Clicca qui per scaricare le linee guida di Italiasicura

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *