Rischio biologico: un utile documento da parte dell’ISPESL

Sul sito ISPESL (INAIL – EX-ISPESL) è stata aggiornata la sezione relativa ai RISCHI per la SALUTE e in particolare i RISCHI BIOLOGICI.

Sul sito ISPESL (INAIL – EX-ISPESL) è stata aggiornata la sezione relativa ai RISCHI per la SALUTE e in particolare i RISCHI BIOLOGICI.

Nel documento vengono descritti i potenziali fattori di rischio (sorgenti animate e inanimate), le modalità di trasmissione (diretta, indiretta e attraverso l’aria), gli effetti sulla salute e i diversi tipi di patologia e, infine, le misure di prevenzione da adottare.
Nessun ambiente può essere considerato privo della presenza di agenti biologici, sia che si tratti di ambiente esterno (outdoor) che interno (indoor).

La casa è un ambiente nel quale ciascun individuo trascorre una parte più o meno rilevante del suo tempo. Qui il “rischio biologico” è legato alla presenza di microrganismi (funghi, batteri, virus, parassiti, protozoi), acari della polvere, allergeni di derivazione vegetale e animale riscontrabili nell’aria, nella polvere, nelle strutture e negli arredi, negli impianti idrici e di condizionamento dell’aria, negli animali da compagnia, ed è influenzato da fattori fisici tra cui umidità e temperatura. I soggetti potenzialmente esposti a tale rischio includono tutte le fasce di età, comprese le categorie più “deboli” come i bambini e gli anziani, che spesso passano la maggior parte della giornata tra le mura domestiche.

Gli effetti sulla salute causati dalla presenza dei contaminanti biologici sono classificabili in tre tipologie: infettivo, tossico e allergico e si possono manifestare con diversa intensità in relazione a vari fattori tra i quali le condizioni fisiche e la suscettibilità di ciascun individuo.

Il rischio biologico in ambito domestico può essere controllato e ridotto mediante interventi sia di tipo strutturale/impiantistico sia con il rispetto di semplici norme igieniche e comportamentali da parte di coloro che vi abitano in casa.

Sono presenti anche diversi documenti di approfondimento:

  • Allergeni di origine vegetale
  • Allergeni di origine animale
  • Batteri
  • Biocontaminanti
  • Virus

Clicca qui per scaricare il DOCUMENTO sul RISCHIO BIOLOGICO
Clicca qui per scaricare i FOGLI di APPROFONDIMENTO

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *