Rischi correlati alla manutenzione e pulizia degli impianti di trattamento dell’aria: firmato l’accordo Stato – Regioni

L’Unità di Trattamento dell’Aria è spesso vivaio di inquinanti microbiologici e chimici dannosi per la salute dei lavoratori.

Il Testo Unico sulla Sicurezza, all’art. 64 D.Lgs. 81/2008, stabilisce che il datore di lavoro debba provvedere alla regolare manutenzione e pulizia dei luoghi di lavoro, degli impianti e dispositivi installati.

Tra questi c’è sicuramente anche l’UTA, l’Unità di Trattamento dell’Aria, spesso vivaio di inquinanti microbiologici e chimici dannosi per la salute dei lavoratori.
Nella seduta del 7 febbraio 2013 la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano ha sancito l’accordo recante “Procedura operativa per la valutazione e gestione dei rischi correlati all’igiene degli impianti di trattamento aria”.

Tale documento, utile certamente a tutti i tecnici e gli addetti ai lavori, nasce con il preciso obiettivo di fornire al datore di lavoro indicazioni pratiche per la valutazione e gestione dei rischi correlati all’igiene degli impianti di trattamento aria e per la pianificazione degli interventi di manutenzione, in considerazione di quanto riportato nelle Leggi regionali, Linee Guida nazionali e norme tecniche prodotte sull’argomento.

Il documento è così strutturato:

  • Controlli sull’impianto: ispezione visiva e ispezione tecnica
  • Flow chart della procedura operativa
  • Leggi regionali in materia di gestione e manutenzione degli impianti
  • Esempio di registro degli interventi effettuati sull’impianto
  • Check list per l’ispezione visiva
  • Analisi microbiologiche ed interventi previsti sulla sezione di umidificazione e sulla torre evaporativa
  • Indicazioni per il monitoraggio microbiologico dei componenti dell’impianto
  • Rapporto di prova dell’ispezione tecnica (da allegare al registro degli interventi di manutenzione)

Clicca qui per scaricare l’Accordo Stato-Regioni sulla valutazione dei rischi correlati all’igiene delle UTA

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *