Riforma ed assunzioni: le novità per i Vigili del Fuoco

In arrivo la riforma del corpo dei Vigili del Fuoco ed il decreto del Ministero dell’Interno che permetterà nuove assunzioni

Entrerà in vigore il 21 novembre prossimo il dlgs n. 127/2018, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 258 del 6 novembre 2018, con disposizioni integrative e correttive:

  • al dlgs n. 97/2017 – funzioni e i compiti del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco
  • al dlgs n. 217/2005 –  ordinamento del personale del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco
  • ad altre norme riguardanti l’ottimizzazione delle funzioni del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco

Il Ministero dell’Interno ha, inoltre, approvato il decreto il 26 ottobre, pubblicato in GU n. 260 dell’8 novembre 2018, riguardante “Assunzioni straordinarie riservate al personale volontario del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco“, per gli anni 2019/2020.

Riforma del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco

Il dlgs n. 127/2018 che riforma la struttura dell’organico dei VVF si articola in:

Art.1 – Capo del Corpo nazionale dei VVF

Art.2 – Ordinamento del personale non direttivo e non dirigente, classifica i ruoli e le funzioni del personale operativo:

  1. ruolo dei vigili del fuoco
  2. ruolo dei capi squadra e dei capi reparto
  3. ruolo degli ispettori antincendi

Il ruolo dei vigili del fuoco è articolato in tre qualifiche che assumono le seguenti denominazioni:

  1. vigile del fuoco
  2. vigile del fuoco esperto
  3. vigile del fuoco coordinatore

Vengono stabilite le modalità di:

  • accesso al ruolo dei vigili del fuoco
  • svolgimento del corso di formazione per allievi vigili del fuoco
  • dimissioni ed espulsioni dal corso di formazione
  • promozione

Art.3 – Ruolo dei direttivi e dirigenti

Art.4 – Disposizioni comuni al personale del Corpo nazionale / Accesso al Corpo nazionale VVF

Art.5 – Norme di inquadramento, concorsi straordinari e disposizioni economico-finanziarie

Art.6. – Tabelle organico

Art.7 – Abrogazioni

Art.8. – Ruoli ad esaurimento

Art. 9 – Disposizioni transitorie per il personale dei ruoli delle specialità nautiche/aeronaviganti

Art.10 – Disposizioni retributive ed economico-finanziarie

Art.11 – Copertura finanziaria

Art.12 – Disposizioni finali

Assunzioni straordinarie

In arrivo per i Vigili del Fuoco, nei prossimi due anni, un piano di assunzioni straordinario di nuovo personale.

Le 1500 unità previste dal disegno di legge di bilancio per il 2019, ha spiegato al Senato il vicepremier e Ministro dell’Interno Matteo Salvini, rispondendo al question time sulla stabilizzazione dei volontari, saranno assunte tra l’anno prossimo e il 2020 in 3 successivi scaglioni.

In questo piano di aumento di organico, e più in generale di valorizzazione dell’operato dei Vigili del Fuoco, si inserirà anche la stabilizzazione di 195 volontari discontinui.  Altri 480 volontari saranno stabilizzati nell’arco di un quinquennio grazie alla previsione del 30% di assunzioni straordinarie sui contingenti annuali contenuta nella legge di bilancio 2018.

Sul piano delle risorse, ha aggiunto Salvini, il decreto legge sicurezza in corso di conversione in Parlamento incrementa di circa 6 milioni per il 2019 e di 5 a partire dal 2020 i fondi per la retribuzione dei volontari.

 

Clicca qui per conoscere Impiantus-FUOCO il software per la progettazione di impianti antincendio

Clicca qui per scaricare il dlgs n. 127/2018

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *