Responsabilità solidale appaltatore-subappaltatore: abrogato il regolamento e salvato il committente

Il Decreto Bersani (D.L. 223/2006 convertito con L. 248/2006) aveva stabilito (l’art. 35, commi 28-34) che l’appaltatore rispondeva in solido con il subappaltatore:

Il Decreto Bersani (D.L. 223/2006 convertito con L. 248/2006) aveva stabilito (l’art. 35, commi 28-34) che l’appaltatore rispondeva in solido con il subappaltatore:

  1. del versamento delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente;
  2. del versamento dei contributi previdenziali e dei contributi assicurativi obbligatori per gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali dei dipendenti.

Sempre in base alle disposizioni del Decreto Bersani, il committente poteva provvedere al pagamento del corrispettivo dovuto all’appaltatore solo nel caso in cui siano stati regolarmente eseguiti tutti gli adempimenti contributivi e previdenziali dall’Appaltatore e da tutti i subappaltatori; diversamente per il committente era prevista una sanzione amministrativa (da 5.000 a 200.000 euro).
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 90 del 16/04/2008 è stato pubblicato il Decreto 25 febbraio 2008 n. 74 del Ministero dello Sviluppo Economico con le disposizioni attuative delle suddette disposizioni, che sarebbe dovuto entrare in vigore il 16 giugno 2008.
Il D.L. 97/2008, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 128 del 3.06.2008, invece, ha disposto (art. 3 comma 8) l’abrogazione dei commi da 29 a 34 dell’art. 35 del citato Decreto Bersani e del relativo decreto attuativo.
In pratica, non essendo entrate in vigore tali norme:

  • il subappaltatore non avrà l’obbligo di trasmettere all’appaltatore tutta la corposa documentazione prevista dal D.M. 25 febbraio 2008, n. 74
  • l’appaltatore non dovrà acquisire dal subappaltatore la suddetta documentazione né dovrà trasmettere alcunché al committente
  • il committente non rischierà la sanzione prevista per la mancata verifica degli adempimenti da parte dell’appaltatore

Il comma 28 dell’art. 35, che conferma il principio generale di responsabilità per le ritenute fiscali, limitatatamente ai soli rapporti tra appaltatore e subappaltatore, resta in vigore.

Documento Dimensione Formato
D.L. 97/2008 21 Kb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *