Requisiti acustici passivi: la bozza del regolamento che sostituirà il DPCM 5/12/1997

In attesa dell’emanazione delle nuove disposizioni in materia di inquinamento acustico (vedi BibLus-net n. 197), con la Legge Comunitaria 2009, il Parlamento ha confermato la sospensione del D.P.C.M. 5/12/1997, “Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici”.

Il Ministero dell’Ambiente sta ultimando lo studio del D.Lgs da emanare, sempre secondo la Comunitaria, entro il 29 luglio 2010.

In attesa dell’emanazione delle nuove disposizioni in materia di inquinamento acustico (vedi BibLus-net n. 197), con la Legge Comunitaria 2009, il Parlamento ha confermato la sospensione del D.P.C.M. 5/12/1997, “Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici”.

Il Ministero dell’Ambiente sta ultimando lo studio del D.Lgs da emanare, sempre secondo la Comunitaria, entro il 29 luglio 2010.
Tale decreto fisserà solo i requisiti acustici passivi degli edifici, lasciando la definizione dei “criteri per la progettazione, l’esecuzione e la ristrutturazione delle costruzioni edilizie e delle infrastrutture dei trasporti, ai fini della tutela dall’inquinamento acustico”, ad un successivo provvedimento a cura del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministro dell’Ambiente.

Il provvedimento in esame ridurrebbe, in maniera significativa, i requisiti di isolamento acustico degli edifici e ammetterebbe, inoltre, una tolleranza di 3 decibel.

È disponibili una bozza del provvedimento predisposto dal Ministero dell’Ambiente.

Clicca qui per scaricare la Bozza del D.Lgs.di Riforma dei Requisiti Acustici Passivi

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *