Reiterazione agevolazione prima casa: vale anche in caso di acquisto e successiva donazione?

Reiterazione agevolazione prima casa: le Entrate rispondono ad una richiesta sulla possibilità di godere nuovamente dell’agevolazione a seguito di una donazione

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la risoluzione n. 86 del 4 luglio 2017 relativa ad un’istanza di interpello ai sensi dell’articolo 11 della legge n. 212 del 2000: reiterazione dell’applicazione delle agevolazioni riservate alla prima casa di abitazione.

L’interpellante sta per ricevere in donazione dalla madre un’abitazione e, seppur abbia già fruito dell’agevolazione prima casa, chiede di poter godere nuovamente di dette agevolazioni in occasione della stipula dell’atto di donazione.

Al riguardo, l’istante richiama la circolare n. 18 del 2013 (paragrafo 5.4), con la quale, l’amministrazione finanziaria aveva precisato che, nel caso di donazione seguita da un successivo acquisto a titolo oneroso, è possibile godere per il nuovo acquisto delle agevolazioni ‘prima casa’.

Quindi l’instante chiede di poter usufruire dell’agevolazione anche in caso di donazione successiva all’acquisto.

Il parere dell’Agenzia delle Entrate

In via preliminare l’Agenzia chiarisce che la circolare sopra citata aveva precisato che l’applicazione dell’agevolazione in argomento per l’acquisto a titolo gratuito non preclude la possibilità di fruire, in caso di successivo acquisto a titolo oneroso di altra abitazione, dei benefici riservati alla prima casa.

Infatti, l’acquirente che intenda beneficiare delle agevolazioni prima casa deve dichiarare nell’atto di acquisto di “non essere titolare, neppure per quote, anche in regime di comunione legale su tutto il territorio nazionale dei diritti di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e nuda proprietà su altra casa di abitazione acquistata dallo stesso soggetto o dal coniuge con le agevolazioni prima casa”.

Dunque, nel caso in esame non può essere riconosciuta la proposta dell’interpellante in quanto viene richiesto di reiterare il trattamento agevolativo prima casa, in quanto è già stato effettuato l’acquisto oneroso con le agevolazioni.

In buona sostanza:

  • donazione con agevolazione prima casa e successivo acquisto oneroso di un altro immobile con le agevolazioni prima casa: ok alla reiterazione dell’agevolazione
  • acquisto prima casa con agevolazione e successiva donazione di altro immobile: no alla reiterazione dell’agevolazione

Le Entrate però precisano che, secondo quanto previsto dalla legge di Stabilità 2016, il contribuente potrà comunque richiedere nuovamente le agevolazioni riservate alla ‘prima casa di abitazione’, nonostante abbia già fruito degli sconti, in occasione della stipula dell’atto di donazione, a condizione che nel predetto atto si impegni a vendere il vecchio immobile entro un anno dal nuovo acquisto.

 

Clicca qui per scaricare la risoluzione n. 86 del 4 luglio 2017

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *