Regolamento Lavori pubblici: riparte l’iter per l’approvazione definitiva

Lo scorso 6 novembre 2008, con la trasmissione dello schema di regolamento al Consiglio Superiore dei lavori pubblici da parte del Ministero delle Infrastrutture, è finalmente ripreso l’iter di approvazione del regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici.

Lo scorso 6 novembre 2008, con la trasmissione dello schema di regolamento al Consiglio Superiore dei lavori pubblici da parte del Ministero delle Infrastrutture, è finalmente ripreso l’iter di approvazione del regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici.
Ricordiamo che il Regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici (D.Lgs. 163/2006) era stato definitivamente approvato dal Consiglio dei Ministri il 21 dicembre 2007 ed era stato firmato dal Presidente della Repubblica lo scorso 28 gennaio 2008.
Prima della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale aveva però ricevuto numerosi rilievi da parte della Corte dei Conti al punto che il Governo aveva provveduto a ritirare il provvedimento per recepirne le indicazioni, fino alla “bocciatura” definitiva del maggio scorso.
Il Ministro Matteoli ha dichiarato che il Regolamento “si prevede sarà approvato definitivamente all’inizio del nuovo anno” e che “Il testo è stato adeguato al parere reso dal Consiglio di Stato, alle osservazioni della Corte dei Conti ed alle disposizioni introdotte dal recente terzo correttivo al Codice dei contratti pubblici.”.
Il nuovo Regolamento, che sostituirà sia il D.P.R. n. 554/1999, sia il D.P.R. n. 34/2000 sulla qualificazione delle imprese, entrerà in vigore 180 giorni dopo la sua pubblicazione (ai sensi dell’art. 253 comma 2 del Codice).
In assenza di ulteriori intoppi l’entrata in vigore del provvedimento non avverrà prime della seconda metà del 2009.
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *