Regola tecnica orizzontale prevenzione incendi, Speciale Biblus-net

Regola tecnica orizzontale di prevenzione incendi, lo Speciale di BibLus-net

Pubblicata in Gazzetta la nuova regola tecnica orizzontale di prevenzione incendi . Le principali novità da conoscere nello Speciale di BibLus-net

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 192 del 20 agosto 2015, Supplemento ordinario n. 51, il DM 3 agosto 2015 recante “Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell’articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139”.

Il decreto, che entrerà in vigore il 18 novembre 2015, costituisce una regola tecnica orizzontale, ossia una regola tecnica che uniforma i diversi aspetti della progettazione antincendio, definendo criteri operativi e progettuali validi per diverse attività.

Molte attività, infatti, non sono dotate di regola tecnica verticale, rientrando nel gruppo delle attività non normate. Per tali attività occorre seguire in linea di principio i criteri generali di prevenzioni incendi, anche se negli anni sono state fornite alcune linee guida e di indirizzo.

Il nuovo decreto fornisce per tali attività un vero e proprio iter di progetto.

In questo articolo proponiamo ai nostri lettori uno Speciale sulla nuova regola tecnica orizzontale di prevenzione incendi, illustrando le principali novità introdotte dal DM 3 agosto 2015.

Lo speciale è così strutturato:

  • Premessa
  • Regola tecnica orizzontale
  • Attività interessate
  • Norme alternative
  • Obiettivi del decreto
  • Struttura del decreto
  • Modalità operative
  • Strategia antincendio – Reazione al fuoco: un esempio di misura
  • Attività non normate
  • Attività normate
  • Metodologia per l’ingegneria della sicurezza antincendio

Il programma ACCA dedicato all’antincendio (AntiFuocus) è in corso di aggiornamento e sarà disponibile in autunno.

 

Clicca qui per scaricare lo Speciale sulla regola tecnica orizzontale di prevenzione incendi
Clicca qui per conscere AntiFuocus

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *