Quando un’area è edificabile ai fini dell’ICI?

L’ICI è dovuta sui terreni edificabili solo se questi sono già inseriti in un piano di lottizzazione o in altro strumento attuativo.

L’ICI è dovuta sui terreni edificabili solo se questi sono già inseriti in un piano di lottizzazione o in altro strumento attuativo.
Non è infatti sufficiente la sola individuazione come edificabile nel PRG per rendere l’area soggetta al pagamento del tributo.
A queste conclusioni è giunta la Corte di Cassazione (sentenza n. 21644 del 16 novembre 2004) la quale ha ritenuto che un’area edificabile solo dal punto di vista legale (in quanto classificata come tale dal PRG) ma di fatto non edificabile, in assenza del piano attuativo, deve essere soggetta solo all’aliquota ridotta prevista per le aree agricole.
Questo recente pronunciamento è certamente rilevante perché segna il cambiamento di orientamento della Corte che precedentemente (anche recentissimamente con la sentenza n. 16751 del 24 agosto 2004) si era espressa in senso contrario, ritenendo che il solo inserimento nel PRG fosse sufficiente al pagamento dell’imposta come area edificabile.
Anche alcune commissioni tributarie, tra le quali quelle di Alessandria e Potenza (vedi BibLus-net n. 24), avevano ritenuto sufficiente la potenzialità del suolo ad essere utilizzato a scopo edificatorio in assenza di inclusione dell’area nei piani particolareggiati.

DocumentoDimensioneFormato
Sentenza n. 21644 del 16 novembre 2004416 KbACCAreader

Attenzione: Per la visualizzazione del file in formato ACCAreader si richiede la presenza sul sistema di: ACCAreader ver. 5.00
Clicca sull’ immagine per effettuare gratuitamente il download del programma.

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *