Protocollo ITACA nazionale 2011: uffici e residenze private

Il Consiglio Direttivo di ITACA ha approvato il Protocollo ITACA Nazionale 2011 per la valutazione della sostenibilità energetica e ambientale degli edifici.

Il Consiglio Direttivo di ITACA ha approvato il Protocollo ITACA Nazionale 2011 per la valutazione della sostenibilità energetica e ambientale degli edifici. Il nuovo Protocollo è stato sviluppato dal Gruppo di Lavoro per l’Edilizia Sostenibile ITACA, durato quasi un anno, con il supporto di ITC-CNR e iiSBE Italia. L’aggiornamento del Protocollo nasce dall’esigenza di allineare lo strumento di valutazione alle nuove norme tecniche UNI-TS 11300 e alle “Linee Guida nazionali per la Certificazione Energetica”.

La versione 2011 sintetizza i rilievi intervenuti in fase di applicazione dello strumento da parte delle Regioni e le osservazioni tecniche avanzate dalle associazioni nazionali e ordini professionali.
La principale novità è la definizione di due protocolli:

  • Protocollo per Edifici residenziali;
  • Protocollo per Uffici pubblici e privati.

La struttura di base dei due protocolli è la medesima; variano solo gli indicatori e le scale di prestazione per l’attribuzione dei punteggi. Non sono più presenti le due versioni, sintetica e completa, ma il Protocollo è unico.

Ricordiamo, brevemente, che il protocollo ITACA è un sistema a “punteggio” che consente di valutare e certificare il livello di sostenibilità degli interventi edilizi, nonché di stabilire le soglie minime al di sotto delle quali non è consentito il rilascio delle certificazioni. L’utilizzo di tale strumento fornisce a tecnici, progettisti, Amministrazioni comunali e imprenditori i mezzi per attuare politiche energetico-ambientali a livello locale, garantendo la sostenibilità ambientale.

Clicca qui per scaricare il Protocollo ITACA 2011 per Edifici residenziali
Clicca qui per scaricare il Protocollo ITACA 2011 per Uffici

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *