Project Financing e prelazione del promotore: i chiarimenti dell’Autorità

La cancellazione del diritto di prelazione in favore del promotore delle opere realizzate in project financing. non si applicano per le procedure i cui avvisi sono stati pubblicati successivamente all’entrata in vigore del D.Lgs. n. 113/2007.

Il D. Lgs. n. 113/2007 (secondo decreto correttivo del Codice dei contratti pubblici), tra le modifiche apportate al Provvedimento ha previsto la cancellazione del diritto di prelazione in favore del promotore delle opere realizzate in project financing.
Con la determinazione n. 8 dell`11 ottobre 2007, l’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici, confermando il parere già espresso dal Ministero delle Infrastrutture, precisa che le citate disposizioni si applicano per le procedure i cui avvisi sono stati pubblicati successivamente all’entrata in vigore del D.lg. 113/2007.
Per le procedure già avviate, invece, i cui avvisi indicativi contengono espressamente la previsione del diritto di prelazione in favore del promotore,” continua ad applicarsi il previgente assetto normativo contemplante tale diritto”.

DocumentoDimensioneFormato
Determinazione n. 8/200747 KbPDF
 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *