Immagine categoria approfondimenti tecnici

Progettare e costruire nel rispetto dell’Ambiente. Il Danno Ambientale: cos’è e come si valuta

La frequenza di emergenze ambientali e catastrofi ecologiche negli ultimi decenni ha portato all’introduzione nelle normative di numerosi paesi (principalmente europei e nord-americani) dei concetti di tutela e di danno ambientale.

La frequenza di emergenze ambientali e catastrofi ecologiche negli ultimi decenni ha portato all’introduzione nelle normative di numerosi paesi (principalmente europei e nord-americani) dei concetti di tutela e di danno ambientale.
Questi concetti dovrebbero essere fatti propri da tutti i professionisti del mondo dell’edilizia, che quando progettano o realizzano un’opera si trovano a fare delle scelte che incidono sempre, in maniera più o meno rilevante, su una o più componenti ambientali.
È di fondamentale importanza quindi che professionisti ed imprese operino le loro scelte avendo acquisito tale consapevolezza, con scrupolosità anche superiore a quella prevista dagli specifici obblighi di normativa.
In Italia, dopo anni di dibattito, il Legislatore ha emanato la Legge 8 luglio 1986 n. 349 “Istituzione del Ministero dell’Ambiente e norme in materia di danno ambientale”.
In tale provvedimento (in particolare, nei commi sesto ed ottavo dell’art. 18), per la prima volta si parla di “danno ambientale”.
I professionisti e le imprese che volessoro approfondire questo argomento possono far riferimento alla pubblicazione: “Il danno ambientale ex art. 18 L. 349/86 – Aspetti teorici e operativi della valutazione economica del risarcimento dei danni”, redatta dall’ ANPA (Agenzia Nazionale per la Protezione dell’Ambiente).
Il testo, esauriente e di facile lettura, illustra in dettaglio le procedure per la valutazione del danno ambientale e fornisce una sintesi operativa per la valutazione del risarcimento dei danni ai sensi dell’art. 18 l. 349/86.

Documento Dimensione Formato
Guida “Il danno ambientale ex art. 18 L. 349/86” dell’ANPA 1,54 Mb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *