Bando Inail 2015, click day il 25 giugno 2015

Sicurezza sul lavoro e amianto, al via le domande per il bando ISI 2015

Bando ISI 2015, è già possibile inoltrare le domande per accedere ai fondi per migliorare le condizioni di sicurezza dei luoghi di lavoro ed effettuare la bonifica amianto

Il Bando ISI finanzia le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e la bonifica dall’amianto.

I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato ed agricoltura.

Bando ISI 2015, finanziamenti a fondo perduto

I finanziamenti pari a oltre 276 milioni di euro sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande.

Il contributo, pari al 65% dell’investimento, per un massimo di 130.000 euro, viene erogato a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto ed è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (es. gestiti dal Fondo di garanzia delle Pmi e da Ismea).

Tempistica e modalità di accesso

La procedura si divide in 3 fasi:

  • Fase 1: dal 1° marzo 2016 fino alle ore 18.00 del 5 maggio 2016 le imprese registrate al sito Inail possono presentare telematicamente la domanda
  • Fase 2: dal 12 maggio 2016 le imprese che hanno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista possono effettuare il download del proprio codice identificativo
  • Fase 3 (click day): le imprese potranno inviare la domanda di ammissione al contributo, utilizzando il codice identificativo attribuito alla propria domanda, ottenuto mediante la procedura di download. La data e gli orari di apertura e chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande sono pubblicati sul sito Inail a partire dal 19 maggio 2016.

 

Clicca qui per conoscere tutti i dettagli

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *