Prezzario Campania 2016, disponibile il file DCF

È stato pubblicato il Prezzario Campania 2016 DCF nella sezione Prezzari-net del sito ACCA. Scarica subito il file

È stato pubblicato il Prezzario Campania 2016 nella sezione Prezzari-net del sito ACCA. È già possibile scaricare file in formato DCF.

 

Clicca qui per scaricare il Prezzario Campania 2016

 

Introduzione al Prezzario Campania 2016

L’art. 50 co. 8 della L.R. 27 febbraio 2007, n. 3, stabilisce che la regione Campania, secondo i principi di cui alla vigente norma, provvede ad aggiornare annualmente il proprio prezzario e le analisi relative, con particolare riferimento alle voci di elenco correlate a quei prodotti destinati alle costruzioni, che sono stati soggetti a significative variazioni di prezzo legate a particolari condizioni di mercato.

Secondo le medesime disposizioni normative il prezzario cessa di avere validità il 31 dicembre di ogni anno e può essere transitoriamente utilizzato fino al 30 giugno dell’anno successivo per i progetti a base di gara la cui approvazione è intervenuta entro tale data. Il prezzario dei lavori pubblici in Campania è stato da ultimo approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 724 del 16/12/2015.

La presente edizione ne costituisce l’aggiornamento, alla luce delle suindicate disposizioni normative.

Inoltre, esso tiene conto dei decreti ministeriali di interesse, ed in particolare del Decreto del Ministero del Lavoro e delle politiche Sociali del 04 marzo 2015 recante “Determinazione del costo medio orario del lavoro per il personale dipendente da imprese esercenti attività di installazione, manutenzione e gestione impianti, con decorrenza gennaio 2015”, del Decreto del Ministero del Lavoro e delle politiche Sociali del 29 prile 2015 recante “Determinazione del costo medio orario del lavoro, a livello provinciale, per il personale dipendente da imprese del settore dell’edilizia e attività affini, con decorrenza settembre 2014” e del Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 31 marzo 2016, recante “Rilevazione dei prezzi medi per l’anno 2014 e delle variazioni percentuali annuali, superiori al dieci per cento, relative all’anno 2015, ai fini della determinazione delle compensazioni dei singoli prezzi dei materiali da costruzione più significativi”.

Infine, il Prezzario risponde alle indicazioni fornite da:

  • i Gruppi di Lavoro “Capitolati e Prezzari” e “Sicurezza negli appalti pubblici” dell’Istituto ITACA (Organismo Tecnico della Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province autonome)
  • la norma UNI 11337/2009 Edilizia e opere di ingegneria civile – Criteri di codificazione di opere e prodotti da costruzione, attività e risorse

 

Clicca qui per scaricare il Prezzario Campania 2016

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *