Prevenzione rischio idrogeologico, arrivano 800 milioni di euro

Firmato l’accordo Mef-Bei: 800 milioni di euro per la prevenzione rischio idrogeologico, dalla realizzazione argini alla prevenzione erosioni costiere e frane

Il Mef, Ministero dell’Economia e delle Finanze, riceverà dalla Bei, Banca europea per gli investimenti, un finanziamento di 800 milioni di euro per la prevenzione rischio idrogeologico.

Il credito, beneficiando delle condizioni favorevoli dei prestiti Bei, ha lo scopo di finanziare gli interventi per la messa in sicurezza del territorio, finalizzati alla prevenzione ed al contrasto del dissesto idrogeologico.

Con l’accordo sottoscritto il 22 dicembre scorso, la prima tranche pari a 400 milioni di euro; la seconda tranche sarà erogata nei primi mesi del 2018.

Interventi ammessi

Nel dettaglio, gli interventi riguarderanno:

  • la realizzazione o il rafforzamento degli argini dei fiumi a rischio esondazione
  • la risistemazione dei corsi d’acqua e dei canali di collegamento
  • la risistemazione delle casse di espansione lungo fiumi e torrenti
  • la realizzazione di opere per prevenire erosioni costiere o frane

Gli 800 milioni approvati copriranno circa il 50% del valore dei progetti previsti entro il 2022 dal Piano nazionale.

 

Clicca qui per scaricare l’accordo Mef-Bei

Clicca qui per conoscere CerTus, il software per la sicurezza dei cantieri

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *