Immagine categoria varie e brevi

Planimetrie catastali ed elaborati planimetrici gratuiti per le Amministrazioni comunali

Secondo la Corte dei Conti dal quadro normativo è possibile evincere un generale principio di gratuità per l’accesso dei Comuni alla base dei dati catastali.

La Corte dei Conti Emilia Romagna con la Deliberazione 37/2013 ribadisce l’obbligo di rendere accessibili i dati alle Amministrazioni per lo svolgimento di compiti istituzionali da parte di altre amministrazioni, in forma gratuita.
In particolare, un Comune emiliano aveva richiesto agli uffici provinciali dell’Agenzia del Territorio la fornitura in formato digitale delle planimetrie catastali e degli elaborati planimetrici relativi alle unità immobiliari urbane, finalizzate ad implementare i sistemi informativi comunali, anche per i controlli urbanistici e la verifica dei tributi.
L’Agenzia del Territorio, dal suo canto, richiedeva il pagamento di tali planimetrie.

La Corte dei Conti, in merito alla richiesta presentata dal Comune circa la legittimità dei pagamenti pretesi dall’Agenzia del Territorio, ha evidenziato che dal quadro normativo è possibile evincere un generale principio di gratuità per l’accesso dei Comuni alla base dei dati catastali.
Restando a carico dell’Amministrazione richiedente soltanto eventuali costi eccezionali, necessari per realizzare ed erogare servizi specifici connessi a particolari esigenze.
Pertanto è illegittima la richiesta di pagamento.

Clicca qui per scaricare la Deliberazione della Corte dei Conti Emilia Romagna 37/2013

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *