Per passare dalla sezione B alla A dell’Albo degli ingegneri occorre pagare nuovamente la tassa di concessione governativa

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che i professionisti, già iscritti alla sezione “B”, che si iscrivono alla sezione “A” dell’albo professionale degli Ingegneri, devono effettuare nuovamente il versamento della tassa sulle concessioni governative dovuta per le iscrizioni agli albi professionali.

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che i professionisti, già iscritti alla sezione “B”, che si iscrivono alla sezione “A” dell’albo professionale degli Ingegneri, devono effettuare nuovamente il versamento della tassa sulle concessioni governative dovuta per le iscrizioni agli albi professionali.
Tale precisazione, che giunge in risposta ad un quesito posto dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri, è fornita con la Risoluzione n. 59/E del 12 maggio 2006.
L’Agenzia ritiene che, poiché in base al D.P.R. 328/2001 per ciascuna delle due sezioni è previsto un diverso titolo di studio, uno specifico esame di Stato e specifiche competenze professionali, un soggetto iscritto alla sezione B che effettui il passaggio alla sezione A è tenuto nuovamente al pagamento della tassa.
Ricordiamo che, per le iscrizioni agli albi relativi all'”esercizio di attività industriali o commerciali e di professioni arti o mestieri”, il suddetto versamento ammonta a € 168,00 (art. 22, punto 8, d.P.R 26 ottobre 1972, n 641).

DocumentoDimensioneFormato
Risoluzione n. 59/E dell’Agenzia delle Entrate147 KbPDF
D.P.R 26 ottobre 1972, n 641 testo vigente205 KbPDF
 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *