Per ottenere le detrazioni della Finanziaria per il risparmio energetico è necessario un professionista tecnico

La legge finanziaria per il 2007 ha introdotto una detrazione per le spese sostenute per la realizzazione di interventi finalizzati a contenere i consumi di energia e all’utilizzo di fonti alternative di energia nelle abitazioni.

La legge finanziaria per il 2007 ha introdotto una detrazione per le spese sostenute per la realizzazione di interventi finalizzati a contenere i consumi di energia e all’utilizzo di fonti alternative di energia nelle abitazioni.
È ora quindi possibile ottenere uno sgravio dell’imposta lorda, in relazione alle spese effettuate nel corso del 2007, per lavori di riqualificazione energetica di edifici esistenti, per pavimenti e infissi, e per l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, sia per usi industriali che domestici.
Per le spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti, che garantiscono un valore di fabbisogno di energia primaria (FAEP) annuo per la climatizzazione invernale inferiore di almeno il 20 per cento rispetto ai valori limite indicati nel D.Lgs. 192/2005 [allegato C, numero 1), tabella 1] spetta una detrazione pari al 55% dei costi sostenuti (fino a un valore massimo della detrazione di 100mila euro), da ripartire in tre quote annuali di pari importo (comma 344).
Per usufruire delle detrazioni per gli interventi riguardanti strutture opache verticali e orizzontali e infissi (55% con limite massimo di 60mila euro) devono essere rispettati i valori limite di trasmittenza termica U, riportati nella Tabella 3 allegata alla Finanziaria (comma 345).
Anche per l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università, è prevista la detrazione dall’imposta lorda per una quota pari al 55% dei costi sostenuti, fino ad un valore massimo di 60mila euro (comma 346).
Infine, per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione è possibile ottenere la detrazione del 55% con limite massimo fissato in 30mila euro (comma 347).
Per poter usufruire di tutte le detrazioni sopra illustrate è necessario, oltre al rispetto delle procedure già previste per le detrazioni del 36% per le ristruturazioni (pagamenti con bonifico bancario e invio della comunicazione Centro operativo di Pescara), ottenere:

  • l’asseverazione di un tecnico, che ne risponde sia civilmente che penalmente, circa l’effettiva corrispondenza dell’intervento ai requisiti normativi;
  • la certificazione energetica dell’immobile (ai sensi dell’art. 6 del D.lg. 192/2005 e delle normative locali) oppure, nei casi in cui ciò non sia possibile per carenze normative (al momento la quasi totalità), di un “attestato di qualificazione energetica” rilasciato da un professionista abilitato.
Documento Dimensione Formato
Estratto della Legge Finanziaria relativo alle detrazioni per gli interventi finalizzati al risparmio energetico 161 Kb PDF
Tabella con i valori limite di trasmittanza (Tabella 3 – comma 345) 13 Kb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *