Per le imprese, l’obbligo del DURC è più leggero dal 1° gennaio

A norma dell’art.1 Legge 266/2003 (per i soli appalti pubblici) e dell’art.3 comma 8-bis, D.Lgs 494/96 e s.m.i. il DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) deve necessariamente essere fornito dalle imprese.

A norma dell’art.1 Legge 266/2003 (per i soli appalti pubblici) e dell’art.3 comma 8-bis, D.Lgs 494/96 e s.m.i. il DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) deve necessariamente essere fornito dalle imprese.
Grazie alla convenzione stipulata tra l’INAIL e l’INPS in adempimento dell’art.2 comma 2, Legge 266/2003, le imprese che partecipano ad appalti pubblici vedranno semplificata la procedura per l’ottenimento di tale documento.
Le imprese, a seguito di tale convenzione, potranno infatti richiedere il “Documento Unico di Regolarità Contributiva” (anche on-line) ad uno solo dei due Enti, il quale sarà tenuto a raccogliere anche presso l’altro i dati necessari al rilascio della certificazione.

Documento Dimensione Formato
Convenzione per il rilascio del documento unico di Regolarità Contributiva 40 Kb ACCAreader

Attenzione: Per la visualizzazione del file in formato ACCAreader si richiede la presenza sul sistema di: ACCAreader ver. 5.00
Clicca sull’ immagine per effettuare gratuitamente il download del programma.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *