Agenti inquinanti aria indoor: il benzene

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Il benzene negli ambienti indoor, ecco le caratteristiche, i rischi per la salute e le misure di prevenzione

Il benzene è un composto organico volatile che a temperatura ambiente si presenta come un liquido incolore che evapora molto velocemente.

E’ caratterizzato da un odore pungente e dolciastro che la maggior parte delle persone può percepire già a basse concentrazioni ed è altamente infiammabile; la sua pericolosità è legata al fatto che è riconosciuto come sostanza cancerogena per l’uomo.

Esso ha un ampio utilizzo: molte industrie lo usano per produrre altri composti chimici per realizzare varie resine, nylon e fibre sintetiche.

Negli ambienti indoor viene prodotto dal fumo di sigaretta ed è rilasciato da vari prodotti (alcuni tipi di gomme, lubrificanti, coloranti, inchiostri, collanti, detergenti, solventi e pesticidi) per la cui produzione viene utilizzato proprio il benzene.

Il benzene, gli effetti sulla salute e le misure per ridurre l’esposizione

Esposizioni a lungo termine a concentrazioni anche relativamente basse possono colpire il midollo osseo e la produzione del sangue (sviluppando varie forme di leucemia), quelle a breve termine e ad alti livelli possono provocare sonnolenza, giramenti, perdita di coscienza e morte.

Al riguardo, proponiamo un nuovo opuscolo del Ministero della salute sul benzene.

Ecco i consigli che il Ministero dispensa al fine di mantenere il livello di concentrazione il più basso possibile e ridurre il rischio da esposizione al benzene:

  • non utilizzare materiali contenenti benzene (colle, adesivi, solventi, vernici)
  • non fumare negli ambienti chiusi
  • ventilare adeguatamente i locali (particolarmente durante e subito dopo la posa di materiali di costruzione e rivestimenti)
  • dotare eventuali sistemi di ventilazione meccanica di idonei filtri, regolarmente controllati

 

Clicca qui per scaricare l’opuscolo del Ministero sul benzene

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *