Onorario in assenza di contratto d’incarico: BibLus-net approfondisce l’argomento

BibLus-net, a seguito delle numerose richieste di approfondimento pervenute dai professionisti tecnici, ha ritenuto di tornare su una notizia, già pubblicata nel numero 0 …

BibLus-net, a seguito delle numerose richieste di approfondimento pervenute dai professionisti tecnici, ha ritenuto di tornare su una notizia, già pubblicata nel numero 0, relativa ad un professionista che aveva ottenuto il pagamento dell’onorario pur in assenza di un contratto scritto con la Stazione Appaltante.
Si è, pertanto, cercato di approfondire la questione del rapporto tra professionisti e P.A. in assenza di contratto scritto, attraverso un’attenta disanima della giurisprudenza attinente controversie analoghe a quella riportata nel numero 0. Tale lavoro è sinteticamente riportato in un commento che tutti i tecnici interessati possono liberamente scaricare dalla sezione Opere Edili di BibLus-net e di cui qui riportiamo brevemente le conclusioni.
È opportuno innanzitutto precisare, per non alimentare illusorie speranze, che i contratti stipulati dalle Amministrazioni Pubbliche devono essere sottoscritti, a pena di nullità, in forma scritta.
Nel caso esaminato nella sentenza citata nel numero 0, tuttavia, il professionista che ha ottenuto l’onorario in assenza del contratto, ha esibito una fitta corrispondenza intercorsa con la Stazione Appaltante.
Il magistrato ha evidentemente ravvisato in tale carteggio tutti gli elementi costitutivi di un contratto, quali la volontà di ambo le parti di concludere l’accordo, l’oggetto della prestazione, il corrispettivo e quant’altro di norma riportato in un accordo scritto.
Precisiamo, in conclusione, che nella notizia pubblicata sul numero 0, il riferimento corretto è alla sentenza della Cassazione Civile n. 4290 del 2002, e non 2003 come erroneamente indicato.

Documento Dimensione Formato
Onoraio in assenza di contratto: il commento di BibLus-net 28 Kb ACCAreader

Attenzione: Per la visualizzazione del file in formato ACCAreader si richiede la presenza sul sistema di: ACCAreader ver. 5.00
Clicca sull’ immagine per effettuare gratuitamente il download del programma.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *