Immagine categoria approfondimenti tecnici

Obbligatoria l’indicazione della partita IVA sulla home page del sito web

Il Numero di partita IVA deve essere indicato nella pagina principale (Home Page) del sito di professionisti, imprese, commercianti etc. anche se il sito è utilizzato esclusivamente per scopi promozionali.

Il Numero di partita IVA deve essere indicato nella pagina principale (Home Page) del sito di professionisti, imprese, commercianti etc. anche se il sito è utilizzato esclusivamente per scopi promozionali.
In altre parole, anche se il sito non è utilizzato per effettuare attività di commercio elettronico, ma costituisce una “vetrina” delle attività o dei lavori eseguiti, è necessario indicare nella home page dello stesso il numero della partita IVA.
L’obbligo di riportare sul sito la partita Iva deriva dall’art. 35, comma 1, del D.P.R: 633/1972 che, nella versione vigente dal 5.10.2001, recita :” L’ufficio attribuisce al contribuente un numero di partita I.V.A. che resterà invariato anche nelle ipotesi di variazioni di domicilio fiscale fino al momento della cessazione dell’attività e che deve essere indicato nelle dichiarazioni, nella home-page dell’eventuale sito web e in ogni altro documento ove richiesto …”.
A precisare che il citato obbligo riguarda anche i siti attraverso i quali non è esercitata vendita diretta di beni o servizi è l’Agenzia delle Entrate che, nella Risoluzione n. 60 del 16/05/2006, afferma “quando un soggetto Iva dispone di un sito web relativo all’attività esercitata, quand’anche utilizzato solamente per scopi pubblicitari, lo stesso è tenuto ad indicare il numero di partita Iva, come chiaramente disposto dall’articolo 35, comma 1”.

DocumentoDimensioneFormato
Risoluzione n. 60 dell’Agenzia delle Entrate135 KbPDF
D.P.R: 633/1972 (testo vigente)244 KbPDF
 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *