Nuovo Codice appalti (dlgs 50/2016) e stop all’appalto integrato, si parte subito con le nuove regole!

Nuovo Codice appalti in Gazzetta (dlgs 50/2016), immediatamente in vigore le nuove regole, ad es. lo stop all’appalto integrato, che potrebbero creare problemi alle stazioni appaltanti

Parte la riforma degli appalti con il dlgs 50/2016 che definisce il nuovo Codice appalti e introduce una serie di novità immediatamente operative: il decreto, infatti, entra in vigore nel giorno stesso della sua pubblicazione in Gazzetta ufficiale, ossia il 19 aprile 2016.

Il Governo, dunque, per rispettare i tempi dettati dall’Europa e dalla delega non ha previsto la consueta fase dei 15 giorni per l’entrata in vigore né una fase transitoria per consentire agli operatori di mettersi al passo con i nuovi adempimenti.

E allora si parte subito con le nuove regole!

Già dal 20 aprile le stazioni appaltanti e le imprese devono seguire le nuove norme e i bandi devono essere pubblicati rispettando il nuovo Codice.

Nuovo Codice appalti e appalto integrato

Uno dei cambiamenti più rilevanti subito in vigore è il divieto di appalto integrato.

Ricordiamo che si parla di appalto integrato quando il contratto ha per oggetto sia la progettazione che l’esecuzione dei lavori.

Con le vecchie regole le stazioni appaltanti avevano la libertà di ricorrere all’appalto integrato, che molto spesso portava a contenziosi nella fase di progettazione post-gara. Proprio per evitare ciò, la legge delega aveva richiesto di limitarlo ai soli casi di rilevante contenuto tecnologico dell’opera, ma il testo definitivo del nuovo Codice appalti prevede una disposizione ancora più rigida: le gare di lavori si dovranno fare sempre su progetto esecutivo. Questo vuol dire divieto assoluto di appalto integrato!

Ciò potrebbe comportare notevoli disagi alle stazioni appaltanti: lo conferma il fatto che negli ultimi giorni precedenti l’entrata in vigore del nuovo Codice appalti, si è assistito alla pubblicazione di numerosi appalti integrati: tra il 15 e il 19 aprile sono stati pubblicati 15 bandi sopra-soglia ad appalto integrato, per un importo di 235 milioni di euro.

 

Clicca qui per scaricare il testo completo del nuovo Codice appalti (dlsg 50/2016)

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] sollevati una serie di dubbi: visto che alcune procedure sono state palesemente vietate (appalto integrato e massimo ribasso sopra il milione di euro), i bandi di gara pubblicati nella giornata stessa si […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *