Nuovo Codice appalti corretto! Ecco il testo aggiornato con le correzioni formali

Nuovo Codice appalti corretto, in Gazzetta le correzioni formali e la sistemazione di una serie di refusi. Ecco il testo completo in PDF aggiornato ed elaborato da BibLus-net

In Gazzetta Ufficiale n. 164 del 15 luglio 2016 è stato pubblicato un avviso di rettifica del nuovo Codice appalti (dlgs 50/2016), che apporta una lunga serie di correzioni formali.

Si tratta di diverse pagine di correzioni, prevalentemente di tipo ortografico o refusi vari, che non modificano il senso della norma; a voler essere precisi si tratta di ben 168 correzioni apportate ai vari articoli, che in totale sono 220.

Le correzioni riguardano dunque refusi e sistemazioni ortografiche dovute probabilmente alla fretta con cui è stato pubblicato il Codice per rispettare la scadenza del 18 aprile fissata dall’Unione Europea (in realtà il nuovo Codice è stato pubblicato il 19 aprile 2016).

Come correzione sostanziale si segnala solo quella relativa alla soglia sotto cui è possibile l’affidamento diretto, la precedente versione del testo prevedeva che gli incarichi di progettazione, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, direzione dei lavori, collaudo, supporto dell’attività del Rup potessero essere affidati in via diretta per importi pari o inferiore alla soglia di 40.000 euro.

La nuova versione prevede invece l’affidamento diretto di tali incarichi solo per importi inferiori a 40.000 euro, pertanto, gli incarichi di importo pari a 40.000 non possono essere più affidati per via fiduciaria, ma occorre passare per la fase di invito ad almeno 5 professionisti a presentare il preventivo.

Analogamente, con la modifica introdotta all’art. 157, per importi inferiori a 100.000 euro (e maggiori o uguali a 40.000 euro) è possibile la procedura semplificata con invito a 5 professionisti a presentare i preventivi, mentre per importi pari a 100.000 euro (o superiori) è necessario ricorrere a procedura aperta o ristretta ai sensi degli articoli 60 e 61.

In definitiva, chiariti i valori limite per gli affidamenti diretti e procedure semplificate di incarichi professionali, nessuna modifica sostanziale viene introdotta al nuovo Codice appalti che sarà invece rivisto con un apposito decreto già in fase di elaborazione.

In allegato proponiamo l’esclusivo testo di BibLus-net con il nuovo Codice appalti aggiornato in PDF, con indice e link ai vari articoli e anche il testo completo dell’avviso di rettifica con tutte le modifiche introdotte.

 

Clicca qui per scaricare il nuovo Codice appalti PDF aggiornato

Clicca qui per scaricare l’avviso di rettifica pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 164 del 15 luglio 2016

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *