Nuove modifiche al Codice dei Contratti pubblici (D.Lgs. 163/2006), ecco la versione aggiornata ad oggi!

Il Decreto Spending Review” introduce alcune novità su centrali di committenza e pubblicazione dei bandi.

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 95 del 24 aprile 2014 è stato pubblicato il Decreto Legge 24 aprile 2014, n. 66, recante “Misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale”, in vigore dal 24 aprile scorso.
Il D.L. denominato “Decreto Spending Review” introduce alcune novità relative al settore dei lavori pubblici, modificando il D.Lgs. 163/2006 (Codice Appalti).

Di seguito una sintesi delle novità e in allegato il Codice Contratti aggiornato ad oggi.

Centrali di committenza
Il D.L. 66/2014 introduce una modifica al comma 3-bis dell’art. 33 del Codice dei Contratti, relativo alle centrali di committenza dei piccoli Comuni.
La nuova formulazione prevede che i Comuni non capoluogo di provincia debbano procedere all’acquisizione di lavori, beni e servizi nell’ambito delle unioni di Comuni esistenti, ovvero costituendo un apposito accordo consortile e avvalendosi dei competenti uffici, oppure ricorrendo ad un soggetto aggregatore o alle Province.
In alternativa, gli stessi Comuni possono effettuare i propri acquisti attraverso gli strumenti elettronici di acquisto gestiti da Consip S.p.A. o da altro soggetto aggregatore di riferimento.

Pubblicazione telematica dei bandi
La pubblicazione dei bandi avverrà solo telematicamente sui siti della Stazione Appaltante, del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e dell’Osservatorio sui contratti pubblici e sulla Gazzetta Ufficiale.
Viene eliminata la previsione di pubblicazione per estratto degli avvisi e dei bandi su almeno due dei principali quotidiani a diffusione nazionale e su almeno due a maggiore diffusione locale nel luogo ove si eseguono i contratti.

Clicca qui per scaricare la nuova versione del Codice Contratti aggiornata ad oggi

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *