Crediti formativi ingegneri: dal 1° febbraio la nuova Piattaforma Formazione

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa / Salva PDF

Dal CNI le modalità e le tempistiche della nuova Piattaforma Formazione per i crediti formativi ingegneri. Autocertificazione aggiornamento informale

Il Consiglio nazionale degli ingegneri comunica l’implementazione della nuova Piattaforma Formazione, il portale per i crediti formativi degli ingegneri.

Si tratta di un totale rinnovo della Piattaforma, con una nuova veste grafica, che sarà aperta dal 1° febbraio 2020 ed operativa in maniera completa dal 14 aprile 2020, dopo un periodo di prova.

Il nuovo sistema ha lo scopo di consentire al CNI controlli più efficaci circa gli adempimenti dei propri iscritti ed assicurare loro nuovi servizi che consentiranno un migliore sistema di informazione ed acquisizione dei dati.

Già con la precedente circolare n. 464 del 30 dicembre 2019 il CNI aveva illustrato tutte le novità; con la nuova circolare 479 del 23 gennaio 2020, intende rispondere ad alcuni quesiti pervenuti e fornire ulteriori informazioni in merito all’implementazione della nuova Piattaforma.

Circolare CNI n. 479 del 23 gennaio 2020

I chiarimenti in circolare sono così sintetizzati.

Nuove credenziali di accesso

Per poter accedere al nuovo portale mying.it, gli iscritti dovranno ottenere le nuove credenziali al seguente link.

Sospensione accessibilità portale mying.it

Per consentire il trasferimento dei dati al nuovo portale, la piattaforma mying.it, sarà offline dalle ore 00.01 del 24 gennaio 2020 alle ore 00.01 del 1° febbraio 2020.

Presentazione dell’autocertificazione per l’aggiornamento informale legato all’attività professionale dimostrabile

E’ stata posticipata al 14 aprile 2020 fino al 30 giugno 2020 l’invio dell’autocertificazione per il riconoscimento dei CFP per l’aggiornamento informale legato all’attività professionale dimostrabile svolta nel 2019.

Visualizzazione e validazione CFP

Per visualizzare la propria posizione non sarà necessario attendere la validazione dei CFP; si potrà conoscere a partire dal 1° febbraio 2020, fermo restando che la posizione al 1° febbraio non potrà includere ancora i 15 CFP che saranno conteggiati solo dopo la presentazione dell’autocertificazione, possibile solo dal 14 aprile 2020. La presentazione dell’autocertificazione, quindi, farà accreditare immediatamente i 15 CFP, senza bisogno di attendere successive validazioni.

Modalità alternativa presentazione autocertificazione aggiornamento informale per particolari esigenze dell’iscritto (partecipazione bandi pubblici)

Per consentire agli iscritti, che già dal 1° febbraio 2020 sono in possesso di un numero di CFP tra 15 e 29, di partecipare ad un eventuale concorso pubblico, è stata predisposta una modalità alternativa di presentazione dell’autocertificazione dell’aggiornamento informale.

Verifica regolarità assolvimento obbligo formativo da parte degli Ordini

Il 1° febbraio 2020 sarà possibile anche per gli Ordini visualizzare la posizione effettiva degli Iscritti, senza attendere la relativa validazione dei CFP.

Le nuove tempistiche

Ci sarà quindi, una nuova tempistica per l’autocertificazione. Ecco i nuovi termini per le attività di riconoscimento di crediti informale:

  • dal 1° febbraio 2020 al 13 aprile 2020 è possibile visionare sulla piattaforma il nuovo modello di autocertificazione per il riconoscimento di 15 CFP a seguito delle attività di aggiornamento informale svolte nel 2019 (art.5 .2 Testo Unico 2018) ed inviare eventuali richieste di modifica e integrazione, anche a seguito dei controlli che saranno effettuati;
  • dal 14 aprile 2020 al 30 giugno 2020 la presentazione delle autocertificazioni ufficiali;
  • dal 14 aprile 2020 al 30 giugno 2020 è possibile inviare l’autocertificazione per il riconoscimento di ulteriori CFP Informali (da art.5.3.1 a art.5.3.7 Testo Unico 2018) per le seguenti attività svolte nel 2019: pubblicazioni di articoli, monografie, contributi su volume; concessione di brevetti; partecipazione qualificata a commissioni e gruppi di lavoro; partecipazione a commissioni esami di stato per l’esercizio della professione e partecipazioni a interventi di carattere sociale;
  • dal 1° luglio 2020 al 31 gennaio 2021 è possibile, come previsto all’ art.6 del Testo Unico 2018, inoltrare al proprio Ordine, esclusivamente attraverso la nuova piattaforma, le domande di riconoscimento dei CFP Formali relativi al 2020 per la frequenza di dottorati, master e insegnamenti universitari su materie connesse all’attività professionali;
  • dal 1° luglio 2020 e al 31 gennaio 2021 è possibile, anche tramite la nuova piattaforma, inoltrare al proprio Ordine tutte le richieste di esonero relative al 2020 di cui all’ art.11 del Testo Unico 2018.

Si segnala, tuttavia, che la data di scadenza per le domande di riconoscimento dei CFP Formali e per le richieste di esonero da presentare agli Ordini relative al 2019 rimane fissata al 31 gennaio 2020; a partire dal 1° febbraio 2020 sarà possibile per gli Ordini caricare nella nuova piattaforma le delibere di riconoscimento degli esoneri e dei CFP formali e la relativa attribuzione/detrazione di CFP.

In allegato alla circolare il modello di Dichiarazione sostitutiva di certificazione.

 

 

compensus
compensus

Clicca qui per scaricare la circolare n. 479/2019

Per saperne di più, ti invitiamo a vedere la pagina ACCA su Crediti formativi per ingegneri.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *