Nuovi termini per l’autocertificazione crediti formativi ingegneri

Crediti formativi ingegneri: aperta dal 1° febbraio 2020 la nuova Piattaforma Formazione; cambia la modulistica ed i tempi per l’autocertificazione dei crediti

A 5 anni dall’introduzione dell’obbligo di aggiornamento della competenza professionale degli ingegneri, il Consiglio nazionale degli ingegneri, CNI, comunica l’implementazione della nuova piattaforma formazione e la nuova tempistica di presentazione delle istanze.

La nuova circolare CNI sulla formazione

Lo ha comunicato il CNI con la circolare n. 464 del 30 dicembre 2019, avente ad oggetto:

Formazione – Implementazione nuova Piattaforma Formazione – Autocertificazione Aggiornamento Informale – Riconoscimento CFP Formali e Richieste di Esonero – NUOVA TEMPISTICA PRESENTAZIONE ISTANZE

Scopo dell’iniziativa è quello di consentire al CNI controlli più efficaci degli adempimenti ed assicurare agli iscritti nuovi servizi che consentiranno un migliore sistema di informazione ed acquisizione dei dati.

Si tratta di un totale rinnovo della Piattaforma Formazione, con una nuova aveste grafica, che sarà aperta dal 1° febbraio 2020 ed operativa dal 14 aprile 2020, dopo un periodo di prova.

Le nuove tempistiche

Ci sarà quindi, una nuova tempistica per l’autocertificazione: ecco i nuovi termini per le attività di riconoscimento di crediti informale

  • dal 1° febbraio 2020 al 13 aprile 2020 è possibile visionare sulla piattaforma il nuovo modello di autocertificazione per il riconoscimento di 15 CFP a seguito delle attività di aggiornamento informale svolte nel 2019 (art.5 .2 Testo Unico 2018) ed inviare eventuali richieste di modifica e integrazione, anche a seguito dei controlli che saranno effettuati;
  • dal 14 aprile 2020 al 30 giugno 2020 la presentazione delle autocertificazioni ufficiale;
  • dal 14 aprile 2020 al 30 giugno 2020 è possibile inviare l’autocertificazione per il riconoscimento di ulteriori CFP Informali (da art.5.3.1 a art.5.3.7 Testo Unico 2018) per le seguenti attività svolte nel 2019: pubblicazioni di articoli, monografie, contributi su volume; concessione di brevetti; partecipazione qualificata a commissioni e gruppi di lavoro; partecipazione a commissioni esami di stato per l’esercizio della professione e partecipazioni a interventi di carattere sociale;
  • dal 1° luglio 2020 al 31 gennaio 2021 è possibile, come previsto all’ art.6 del Testo Unico 2018, inoltrare al proprio Ordine, esclusivamente attraverso la nuova piattaforma, le domande di riconoscimento dei CFP Formali relativi al 2020 per la frequenza di dottorati, master e insegnamenti universitari su materie connesse all’attività professionali;
  • dal 1° luglio 2020 e al 31 gennaio 2021 è possibile, anche tramite la nuova piattaforma, inoltrare al proprio Ordine tutte le richieste di esonero relative al 2020 di cui all’ art.11 del Testo Unico 2018.

Si segnala, tuttavia , che la data di scadenza per le domande di riconoscimento dei CFP Formali e per le richieste di esonero da presentare agli Ordini relative al 2019 rimane fissata al 31 gennaio 2020; a partire dal 1 ° febbraio 2020 sarà possibile per gli Ordini caricare nella nuova piattaforma le delibere di riconoscimento degli esoneri e dei CFP formali e la relativa attribuzione/detrazione di CFP.

Per saperne di più, ti invitiamo a vedere la pagina ACCA su Crediti formativi per ingegneri.

 

compensus
compensus

Clicca qui per scaricare la circolare n. 464/2019


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *