Immagine categoria approfondimenti tecnici

Normativa e Linee Guida per la Prevenzione Incendi

La normativa antincendio risulta particolarmente complessa e articolata soprattutto per chi si avvicina alla problematica per la prima volta.

La normativa antincendio risulta particolarmente complessa e articolata soprattutto per chi si avvicina alla problematica per la prima volta.
Per questa ragione BibLus-net, con questa edizione della newsletter, intende offrire un quadro sintetico dei principali provvedimenti emanati in materia.
Uno dei provvedimenti cardine è certamente il D. M. 16 febbraio 1982 (G.U. 9 aprile 1982, n. 98) con il quale vengono individuate le attività soggette al Certificato di Prevenzione Incendi; ad esso è seguita, nel tempo, una serie di provvedimenti specifici per le singole attività rientranti nel campo di applicazione del suddetto decreto.
In particolare ricordiamo:

  • Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio dei locali di intrattenimento e di pubblico spettacolo;
  • Norme di sicurezza antincendi per la costruzione e l’esercizio di autorimesse e simili;
  • Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione;
  • Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la costruzione e l’esercizio delle attività ricettive turisticoalberghiere;
  • Norme di sicurezza per la costruzione e l’esercizio di impianti sportivi – Disposizioni di prevenzione incendi;
  • Regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione e l’esercizio di edifici e/o locali destinati ad uffici.

Ancora numerose, tuttavia, sono le attività per le quali non esiste alcun riferimento normativo specifico; in tal caso diviene quasi una scelta obbligata fare riferimento alle indicazioni, di carattere non normativo, che vengono fornite da chi è istituzionalmente coinvolto nella attività di prevenzione incendi.
In quest’ottica BibLus-net ritiene opportuno segnalare all’attenzione dei suoi lettori le “Linee guida di Prevenzione Incendi”, redatte dall’ing. Luigi Abate, attuale Direttore Regionale Lazio dei VVF.
Tali documenti sono stati predisposti per tutte le attività soggette al Certificato di Prevenzione Incendi che rientrano nell’allegato del D.M. 16/02/82, per le quali non c’è Normativa Tecnica specifica.
Le linee guida redatte dall’ing. Luigi Abate, disponibili per il download, sono le seguenti (il riferimento è alla numerazione dell’elenco allegato al D.M. 16.02.82):

  • officine e laboratori individuati ai punti 8 e 21
  • depositi di materiali combustibili individuati ai punti 20, 43, 46, 55, 58 e 62
  • stabilimenti ed impianti individuati ai punti 42, 48, 49 e 50
  • stabilimenti e laboratori per la lavorazione del legno individuati al punto 47
  • stabilimenti ed impianti individuati ai punti 57 e 61
  • depositi di cui ai punti 60 e 88
  • stabilimenti ed officine individuati ai punti 69, 70, 71 e 72
  • attività individuate al punto 75
  • prescrizioni tecniche integrative della circolare n. 75 del 3.07.67 e della lettera circolare n. 5210/4118/4 del 17.02.75, relative ai locali adibiti ad esposizione e vendita di cui al p. 87
  • attività individuate al punto 93
Norme Tecniche Dimensione Formato
D.M. 16 febbraio 1982 43 Kb PDF
Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio dei locali di intrattenimento e di pubblico spettacolo 302 Kb PDF
Norme di sicurezza antincendi per la costruzione e l’esercizio di autorimesse e simili 190 Kb PDF
Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione 98 Kb PDF
Norme di sicurezza per la costruzione e l’esercizio di impianti sportivi – Disposizioni di prevenzione incendi 495 Kb PDF
Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la costruzione e l’esercizio delle attività ricettive turisticoalberghiere 330 Kb PDF
Regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione e l’esercizio di edifici e/o locali destinati ad uffici 119 Kb ACCAreader
Linee Guida Dimensione Formato
officine e laboratori individuati ai punti 8 e 21 85 Kb PDF
depositi di materiali combustibili individuati ai punti 20, 43, 46, 55, 58 e 62 91 Kb PDF
stabilimenti ed impianti individuati ai punti 42, 48, 49 e 50 86 Kb PDF
stabilimenti e laboratori per la lavorazione del legno individuati al punto 47 87 Kb PDF
stabilimenti ed impianti individuati ai punti 57 e 61 86 Kb PDF
depositi di cui ai punti 60 e 88 82 Kb PDF
stabilimenti ed officine individuati ai punti 69, 70, 71 e 72 86 Kb PDF
attività individuate al punto 75 62 Kb PDF
prescrizioni tecniche integrative della circolare n. 75 del 3.07.67 e della lettera circolare n. 5210/4118/4 del 17.02.75, relative ai locali adibiti ad esposizione e vendita di cui al p. 87 93 Kb PDF
attività individuate al punto 93 87 Kb PDF

Attenzione: Per la visualizzazione del file in formato ACCAreader si richiede la presenza sul sistema di: ACCAreader ver. 5.00
Clicca sull’ immagine per effettuare gratuitamente il download del programma.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *