Noleggio di macchine con conducente: le responsabilità individuate dalla Corte di Cassazione

Il nolo di macchine operatrici a Caldo, ovvero con conducente, è una circostanza ricorrente nei cantieri edili. Come sono attribuite le responsabilità in materia di sicurezza in tali casi?
Alcuni chiarimenti giungono dalla Corte di Cassazione con la sentenza 1514/2010.

Il nolo di macchine operatrici a Caldo, ovvero con conducente, è una circostanza ricorrente nei cantieri edili. Come sono attribuite le responsabilità in materia di sicurezza in tali casi?
Alcuni chiarimenti giungono dalla Corte di Cassazione con la sentenza 1514/2010.

La sentenza è relativa ad un infortunio occorso ad un lavoratore rimasto mortalmente folgorato mentre operava su una pompa autocarrata presa a noleggio ed utilizzata per la posa del calcestruzzo, pompa venuta in contatto di una linea elettrica sovrastante il mezzo e posta ad una distanza risultata non regolare.

In primo grado sono stati condannati (per il delitto di omicidio colposo in danno del lavoratore infortunato) il responsabile legale della società che ha noleggiato la macchina, il datore di lavoro dell’impresa che l’ha presa a noleggio ed il coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione.

In appello è stata confermata la condanna degli imputati riducendo la pena del solo noleggiatore.

Contro la sentenza di secondo grado ha proposto ricorso il solo responsabile legale dell’impresa che aveva dato a noleggio l’attrezzatura.
La Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso.

Clicca qui per scaricare il testo della sentenza 1514/2010

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *