Mutuo prima casa: aggiornato il modulo per chiedere la sospensione

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Il Mef ha aggiornato il modulo per richiedere la sospensione del mutuo prima casa e ha ampliato la platea dei beneficiari

Il Ministero dell’Economia e delle Finanza (Mef) ha aggiornato, al 29 aprile 2020, il modulo per presentare la domanda di sospensione del mutuo per l’acquisto della prima casa.

Ricordiamo che la sospensione dei mutui è uno degli strumenti, facoltativi, messo a disposizione delle famiglie italiane con il CuraItalia (Legge 27/2020), per attenuare i disagi sociali ed economici dell’emergenza in atto; per usufruirne bisogna farne esplicitamente richiesta.

Il Mef comunica, inoltre, che consentirà un ulteriore ampliamento della platea dei potenziali beneficiari, così come è stato previsto in fase di conversione in legge del decreto.

In base alla nuova normativa vengono, infatti, ammessi alla sospensione mutui di importo fino a 400.000 mila euro (la soglia precedente era 250.000 euro) nonché i mutui concessi per il tramite del Fondo di garanzia per l’acquisto dei mutui prima casa, gestito da CONSAP.

Al fine di facilitare e velocizzare ulteriormente le procedure, il nuovo modello potrà essere compilato online ed inviato secondo le modalità indicate da ciascuna banca.

La sospensione dei mutui prevista dal CuraItalia

L’art. 54 del dl “CuraItalia”  integra il cosiddetto fondo Gasparrini, che prevede il diritto, per i titolari di un mutuo contratto per l’acquisto della prima casa che siano nelle situazioni di temporanea difficoltà previste dal regolamento, di beneficiare della sospensione del pagamento delle rate fino a 18 mesi.

In seguito all’emergenza Covid, l’operatività del fondo Gasparrini è stata estesa, consentendo di accedere al medesimo anche:

  • ai lavoratori dipendenti con riduzione o sospensione dell’orario di lavoro (ad esempio per cassa integrazione) per un periodo di almeno 30 giorni;
  • ai lavoratori autonomi e ai professionisti che abbiano subito un calo del proprio fatturato superiore al 33% rispetto al fatturato dell’ultimo trimestre 2019.

Ecco le novità in merito all’accesso al Fondo:

  • non è più richiesta la presentazione dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE);
  • è possibile beneficiare anche per chi ha già fruito in passato della sospensione (purché l’ammortamento sia ripreso da 3 mesi);
  • è stato previsto che il Fondo sopporti il 50% degli interessi che maturano nel periodo della sospensione.

Il modulo editabile per la sospensione dei mutui

Per ottenere rapidamente la sospensione del mutuo il cittadino, in possesso dei requisiti previsti, deve:

  1. prendere contatto con la banca che ha concesso il mutuo;
  2. presentare la documentazione necessaria tra cui il modulo;
  3. la banca dopo le opportune verifiche, procede alla sospensione del finanziamento.

Clicca qui per scaricare il modulo editabile per la sospensione dei mutui

 

factus
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *