Materiali ecosostenibili per l’edilizia: le principali informazioni sulle malte innovative

Materiali ecosostenibili per l’edilizia: caratterizzazioni delle malte innovative come possibili alternative ai materiali tradizionali

Il tema della sostenibilità ambientale è entrato in maniera forte e integrale nell’ambiente edilizio in quanto:

  • il settore edilizio risulta essere il principale responsabile degli impatti sull’ambiente
  • l’uomo abita in edifici nei quali vuole trovare un luogo confortevole e salubre

L’approccio alle costruzioni basato sulla sostenibilità ambientale è dunque, finalizzato alla definizione e alla gestione responsabile di un ambiente costruito sano, che utilizza in modo efficiente ed ecologico le risorse.

Anche in questo articolo sono analizzati in dettaglio i materiali da costruzione ecosostenibili individuati come possibili alternative ai materiali tradizionali.

In particolare, sono riportate in dettaglio le caratteristiche delle principali malte innovative, il cui utilizzo contribuisce ad aumentare il grado di sostenibilità di un edificio durante il suo ciclo vita, quali:

  • malte tecniche prodotte con materiali da riciclo
  • malte che contengono una percentuale di aggregati prodotti da rifiuti plastici misti riciclati sotto forma di scaglie densificate
  • malte innovative eco-sostenibili con spiccate proprietà termo-isolanti

Per ogni materiale ecosostenibile è compilata una scheda nella quale sono raccolte le principali informazioni relative al prodotto in oggetto; tali informazioni evidenziano gli aspetti innovativi legati alla sostenibilità ambientale che l’utilizzo di tale prodotto comporterebbe. La maggior parte dei prodotti è stata sviluppata nell’ambito di progetti di ricerca europei e nazionali, solo alcuni di questi si trovano già in commercio.

Malte tecniche prodotte con materiali da riciclo

 

Descrizione del prodotto

Malte tecniche prodotte con materiali da riciclo

Tipo di riciclato
  • aggregati fillerizzati (da fillerizzazione di demolizione di
    calcestruzzo)
  • vetro riciclato
  • loppa d’altoforno (da spegnimento delle colate in acciaieria)
  • cenere volante
  • meta caolino
  • fumi di silice
Componenti I leganti

Sostituzione del legante tradizionale (cemento) con:

  • calce idraulica naturale (componente base)
  • calce idrata

Utilizzo di aggiunte idrauliche eco-sostenibili:

  • loppe finemente macinate
  • fumi di silice
  • meta caolino

Gli aggregati

La composizione degli aggregati e la percentuale d’utilizzo cambia il funzione dei singoli prodotti. Alcuni sono progettati con il 100 % di aggregato riciclato altri con percentuali minori.

Scheda tecnica Elevate caratteristiche prestazionali in termini di: bassa conducibilità termica, elevata permeabilità, ottima resistenza al fuoco e una non comune durabilità, garantendo il requisito meccanico (resistenza a compressione) previsto dalle attuali Norme Tecniche da Costruzioni pubblicate il 14/gennaio/2008 ed in vigore dal 1/luglio/2009.

Principali requisiti prestazionali

  • durabilità
  • traspirabilità, permeabilità, resistenze meccaniche, massa
    volumica e deformazioni compatibili con quelle delle murature tradizionali
  • facilità d’utilizzo
  • riciclabilità come inerte a fine vita
Applicazioni Malte sviluppate prevalentemente per il consolidamento e ripristino di edifici di particolare pregio storico e artistico, possono essere impiegate nei seguenti campi di applicazione:

  • malte da intonaco
  • boiacche per iniezioni
  • malte da allettamento
  • massetti
Livello TRL TRL 4-5: In fase di ricerca e sviluppo
Aspetti innovativi (sostenibilità ambientale) Requisiti compositivi innovativi

Caratteristiche del mix-design di tutti i prodotti studiati e sviluppati nei progetti It@cha e Provaci:

  • presenza di legante inorganico senza utilizzo di cemento o con bassissimi contenuti (< 3%)
  • assenza o bassissimi contenuti di sostanze organiche volatili
  • utilizzo, in parte o in toto, di aggregati riciclati in sostituzione dell’aggregato naturale
  • utilizzo di aggregarti leggeri di riciclo
Certificazioni ambientali I prodotti sono formulati impiegando materie prime estratte o riciclate e preparate nel rispetto delle lavorazioni tradizionali. Sono concepiti nel rispetto della Green Bulding e secondo criteri dedotti dal sistema di certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) riducendo così l’uso di risorse naturali e limitando il consumo di CO2 nella produzione dei materiali costituenti.
Prevista analisi LCA (progetto PROVACI)

 Malte che contengono una percentuale di aggregati prodotti da rifiuti plastici misti riciclati sotto forma di scaglie densificate

 

Descrizione prodotto

Malte che contengono una percentuale di aggregati prodotti da rifiuti plastici misti riciclati sotto forma di scaglie densificate

Tipo di riciclato Aggregati da plastica riciclata post consumo.
Foto  Malte-che-contengono-una-percentuale-di-aggregati-prodotti-da-rifiuti
Componenti Miscela composta da:

  • sabbia
  • cemento Portland
  • acqua
  • aggregati leggeri prodotti da plastica riciclata e gesso biidrato (ag. espandente)

Aggregati leggeri

Nell’ambito del progetto Numix sono stati sviluppati processi e metodi che permettono di utilizzare lo scarto generato durante il processo di selezione dei rifiuti plastici, e di recuperarlo per la produzione di aggregati leggeri innovativi ed ecosostenibili.
Gli aggregati leggeri di Numix sono conformi alla norma europea EN 13055-1, ed hanno una conducibilità termica circa il 25% inferiore a quella dell’argilla espansa. In particolare, le scaglie densificate Numix, ottenute dal riciclo del sottoprodotto della selezione di rifiuti plastici post consumo, possono essere impiegate come aggregati in malte al posto della sabbia.

Aggregati-leggeri

Proprietà scaglie densificate

Granulometria [mm] (EN 933-1): 2÷12
Assorbimento d’acqua [%] (EN 1097 – 6): 11
Densità in mucchio [kg/m3] (EN 1097 – 3): 330
Densità apparente [kg/m3] (EN 1097 – 6): 800÷1000

Scheda tecnica Proprietà della malta in cui il 25% e il 50% di sabbia è stata sostituita con aggregati da plastica riciclata sotto forma di scaglie densificate:

  • resistenza a compressione [MPa]: 40 per il 25%; 20 per il 50%
  • densità [Kg/m3]: 2100 per il 25%; 1800 per il 50%
Applicazioni Malta principalmente impiegata nella costruzione di:

  • solai
  • massetti alleggeriti monostrato fonoassorbenti
  • sottofondi alleggeriti
  • strutture alleggerite
  • pannelli
  • partizioni
  • pavimentazioni
Livello TRL TRL 9: Sono in commercio solo le scaglie densificate, non come aggregato ma come materia prima seconda per stampaggio a iniezione.
L’azienda produttrice è il Centro Riciclo Vedelago S.R.L.
Aspetti innovativi (sostenibilità ambientale) I vantaggi ambientali di tale prodotto sono:

  • evitato conferimento in discarica o incenerimento di rifiuti plastici misti
  • riciclaggio di rifiuti plastici misti che altrimenti verrebbero
    trasportati in discarica
  • riduzione del consumo di risorse primarie
  • riduzione dell’impatto ambientale delle discariche e delle attività di estrazione
  • riduzione del consumo di acqua per calcestruzzi alleggeriti
    rispetto all’utilizzo di altri aggregati (p.es. argilla espansa)
Certificazioni ambientali Analisi LCA eseguita

Malte innovative eco-sostenibili con spiccate proprietà termo-isolanti

 

Descrizione prodotto Malte innovative eco-sostenibili con spiccate proprietà termo-isolanti
Foto Malte-innovative-eco-sostenibili-con-spiccate-proprietà-termo-isolanti
Componenti Leganti:

  • cemento o geopolimeri

Aggregati:

  • argilla espansa
  • vetro espanso
  • filler di Vetro
  • filler di Calcare
  • remix HD
Applicazioni Malte di allettamento
Livello TRL TRL 6-7: Prototipale
Aspetti innovativi (sostenibilità ambientale) L’applicazione presenta un elevato grado di sostenibilità ambientale in quanto consente non solo di riutilizzare materiali di scarto altrimenti destinati a discarica, ma anche di ridurre l’utilizzo di materiale vergine.

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *