Qual è il rischio sismico, idrogeologico e vulcanico del tuo Comune? Online la mappa dei rischi naturali

Dall’Istat la mappa dei rischi naturali in Italia. Per ciascun Comune i dati su rischio sismico, idrogeologico e vulcanico corredati da informazioni demografiche, abitative, territoriali e geografiche

Il territorio italiano è caratterizzato da un forte rischio naturale; in relazione anche ai recenti accadimenti, l’Istat e Casa Italia hanno realizzato una mappa dei rischi naturali dei Comuni italiani.

Sono presenti sul nuovo sito web dedicato ai rischi naturali in Italia i dati sul rischio sismico, idrogeologico e vulcanico per ciascun comune italiano, attraverso l’integrazione di dati provenienti da varie fonti istituzionali.

Sul sito si può selezionare un Comune e capire qual è il livello di pericolosità avendo a disposizione una scheda che riassume tutte le informazioni.

Per ciascun Comune vengono forniti i dati su rischio:

  • sismico
  • idrogeologico
  • vulcanico

Sono disponibili, inoltre, anche informazioni demografiche, abitative, territoriali e geografiche relativamente al Comune individuato; scegliendo un Comune è possibile, quindi, leggere i principali dati del suo territorio.

E’ consentito, infine, visualizzare e scaricare un report di sintesi sullo stato dei rischi naturali dei Comuni italiani, anche attraverso visualizzazioni grafiche.

Struttura del sito

Due sono le modalità di consultazione: quella tramite indicatori e quella cartografica. Nel sito compaiono, infatti, le 2 sezioni:

  • Indicatori
  • Cartografia

Sezione Indicatori

Nella prima, selezionando il Comune, è possibile visualizzare oltre 140 variabili relative a:

  • superficie e altre caratteristiche territoriali
  • rischio sismico, idrogeologico (frane e alluvioni) e vulcanico
  • stato degli edifici a uso residenziale e delle abitazioni (tipo di materiale utilizzato per la costruzione, numero dei piani fuori terra, epoca di costruzione dei fabbricati e distribuzione delle abitazioni per tipologia di occupanti)
  • numero dei beni culturali presenti nel territorio comunale
  • indicatori demografici di contesto (quali variazione della popolazione, densità abitativa, indici di vecchiaia e di dipendenza strutturale, vulnerabilità sociale e materiale e numerose altre variabili)

Sezione Cartografica

Nella seconda, invece è possibile consultare i dati tramite un’interfaccia cartografica.

La sezione consente di produrre mappe interattive a livello comunale su oltre 20 temi informativi.

Istat espone, infine, questi dati anche tramite un’interfaccia REST.

 

Clicca qui per accedere al sito

Clicca qui per conoscere EdiLus-CRS, il software per la classificazione sismica degli edifici

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *