Ascensori sicuri, il vademecum degli interventi per la prevenzione degli incidenti

Ascensori sicuri, dal Cna Roma utili consigli per il corretto utilizzo e manutenzione. In 8 punti i maggiori rischi e gli interventi per prevenire gli incidenti

Il CNA Roma, Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola media impresa, ha pubblicato un utile vademecum con consigli per garantire il corretto utilizzo e la giusta manutenzione degli ascensori.

Prima di tutto viene ricordato che, a salvaguardia della sicurezza di tutti coloro che li utilizzano, gli ascensori devono essere:

  • progettati da personale qualificato per garantire il funzionamento automatico dei dispositivi di sicurezza in caso di anomalia
  • controllati regolarmente da un manutentore abilitato e ogni 2 anni da un ingegnere di un organismo competente autorizzato dallo Stato

Il vademecum per la sicurezza degli ascensori

Il vademecum riporta in 8 punti i possibili fattori di rischio che potrebbero rivelarsi causa di incidenti durante l’utilizzo dell’impianto o durante le operazioni di manutenzione.

Si consiglia a tutti i proprietari di ascensori di valutare insieme al manutentore dell’impianto, gli interventi necessari da eseguire per eliminare o almeno ridurre i rischi e per prevenire gli incidenti.

Ecco gli 8 punti da seguire:

  1. Affidare la manutenzione a una ditta specializzata e in regola con le prescrizioni di legge.
  2. Non permettere a nessuno di eseguire operazioni che sono di competenza del manutentore.
  3. Sospendere l’esercizio dell’ascensore in caso di incidente e segnalarlo al manutentore.
  4. Installare un combinatore vocale bidirezionale collegato a un centro di soccorso: ciò garantisce che le persone intrappolate in cabina vengano soccorse tempestivamente e nel modo migliore.
  5. Installare un sistema di livellazione precisa al piano, per evitare che gli utenti inciampino nell’entrare o uscire da una cabina non ben livellata.
  6. Installare dispositivi a protezione delle persone durante la chiusura di porte automatiche.
  7. Installare porte sulle cabine che ne siano prive.
  8. Adeguare ascensori idraulici in modo da portarne il livello di sicurezza allo stesso conseguito sugli elettrici.

 

Clicca qui per accedere al vademecum del CNA Roma

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *